> > Coronavirus, due nuovi focolai in Sicilia: preoccupa Catania

Coronavirus, due nuovi focolai in Sicilia: preoccupa Catania

coronavirus focolai sicilia catania

Sono ufficialmente 18 i nuovi positivi al Coronavirus dopo i due nuovi focolai in Sicilia.

Continuano a crescere i due nuovi focolai di Coronavirus in Sicilia, precisamente a Catania.

Sono attualmente 18 i casi positivi riscontrati in terra etnea, 5 sono ricoverati al reparto di Malattie infettive del San Marco. Sono, invece, ben 13 i casi in isolamento domiciliare seguiti dalle Usca, le unità territoriali dell’Asp di Catania. Da qualche giorno uno dei casi positivi ricoverato al San Marco è in semi-intensiva per aiutarlo nella respirazione.

Coronavirus in Sicilia: focolai a Catania

Continua, intanto, l’attività di tracciamento per ricostruire i nuovi focolai di Coronavirus in Sicilia e più precisamente a Catania.

Nello specifico, infatti, l’ufficio per l’emergenza Covid-19 sta effettuando il processo di mappatura dei contagiati per vedere chi ha avuto ripetuti incontri con soggetti risultati positivi al Coronavirus così da circoscrivere il focolaio per evitare un aumento dei casi. La situazione, comunque, appare sotto controllo sebbene i timori sono tanti e si teme un aumento dei casi nel capoluogo etneo. Sono stati rintracciati circa 20 contatti da parte dell’Asp di Catania.

Nello specifico, sono due i cluster di Coronavirus a Catania che preoccupano la Sicilia. Il primo riguarda una famiglia di Cibali: quattro soggetti positivi di cui due ricoverati mentre altri due in isolamento domiciliare senza sintomi. L’altro focolaio, invece, riguarda Misterbianco e fa riferimento a una famiglia della località etnea: sette pazienti, in questo caso, sono risultati positivi al Coronavirus di cui cinque facenti parte dello stesso nucleo familiare.

Sono quasi tutti asintomatici tranne un paziente che è ricoverato al San Marco.