×

Per il Vaticano i fedeli laici potranno celebrare nozze e battesimi

Con un aggiornamento dell'Istruzione sulle parrocchie si annuncia la possibilità per i fedeli laici di poter celebrare la Messa.

fedeli laici celebrare messa
Il Vaticano: "I fedeli laici potranno celebrare la messa"

Nozze, funerali, battesimi: i fedeli laici potranno celebrare, in via del tutto eccezionale, la Messa. A renderlo noto è il Vaticano con l’aggiornamento de L’Istruzione sulle parrocchie. Tutto ciò in virtù della forte carenza di sacerdoti che si sta registrando in Italia negli ultimi anni.

Secondo quanto riportato nell’Istruzione sulle parrocchie sarà il Vescovo “A suo prudente giudizio, potrà affidare ufficialmente alcuni incarichi ai diaconi, alle persone consacrate e ai fedeli laici, sotto la guida e la responsabilità del parroco”.

I fedeli laici potranno celebrare la messa

Potrà essere presieduta la messa dai fedeli laici laddove ciò non sia possibile a causa dell’assenza di parroci: “Non potranno invece in alcun caso tenere l’omelia durante la celebrazione dell’Eucaristia.

Inoltre – si legge ancora nella nota del Vaticano – dove mancano sacerdoti e diaconi, il Vescovo diocesano, previo il voto favorevole della Conferenza Episcopale e ottenuta la licenza dalla Santa Sede, può delegare dei laici perché assistano ai matrimoni”.

Il Vaticano, inoltre, specifica come per le messe sarà possibile effettuare solo donazioni libere e non ci saranno tasse. Perché la Messa i sacramenti non possono rappresentare in alcun modo un prezzo da pagare: “Non si può dare l’impressione che la celebrazione dei sacramenti, soprattutto la Santissima Eucaristia, e le altre azioni ministeriali possano essere soggette a tariffari” sottolinea ancora il Vaticano in una Istruzione in cui si ridefinisce il ruolo e la configurazione delle parrocchie.

Il sacerdote deve formare i fedeli:Affinché ogni membro della comunità si senta responsabilmente e direttamente coinvolto nel sovvenire ai bisogni della Chiesa, attraverso le diverse forme di aiuto e di solidarietà” conclude il Vaticano.

Contents.media
Ultima ora