×

Coronavirus, bilancio del 21 luglio: 244.752 casi totali e 15 morti in più

Il Ministero della Salute ha diramato il bilancio dell'emergenza coronavirus aggiornato al 21 luglio, che sale di 128 nuovi casi e 15 decessi in più.

coronavirus mappa 2 e1595170746921 768x514

Come di consueto il Ministero della Salute, di concerto con l’Istituto Superiore di Sanità e le amministrazioni delle singole regioni, ha comunicato il bilancio dell’emergenza coronavirus aggiornato a martedì 21 luglio. Rispetto alla giornata precedente si sono registrati 128 casi positivi, 15 morti e 269 guarigioni/dimissioni, che portano il totale il totale complessivo dell’emergenza dall’inizio della pandemia in tutta Italia a 244.752 contagi, 35.073 vittime e 197.431 guariti.

Nella giornata odierna si segnalano inoltre sei regioni dove non sono stati riscontrati casi positivi nelle ultime 24 ore e cioè Puglia, Sardegna, Calabria, Valle d’Aosta, Molise e Basilicata.

Coronavirus, il bilancio nazionale oggi

Poco dopo le ore 17, il Ministero della Salute ha pubblicato su internet la tabella riepilogativa nella quale sono illustrati i dati dell’emergenza sanitaria regione per regione. Dai dati analizzati emerge ormai un sostanziale livellamento generale dei contagi su quasi tutto il territorio italiano, pur con alcune regioni in lieve crescita a causa dei focolai emersi negli ultimi giorni.

Al primo posto per numero di contagi troviamo ancora la Lombardia con 7.010 casi attualmente positivi, seguita dall’Emilia-Romagna con 1.297.

Sotto i mille casi troviamo il Lazio con 881 contagi, il Piemonte con 813, il Veneto con 624 e la Toscana con 326, mentre a seguire abbiamo la Campania con 297 casi, la Liguria con 190, la Sicilia con 157, le Marche con 144 e l’Abruzzo con 116 contagi.

tabella 9

Per ultime abbiamo infine le regioni sotto i cento contagi, che stanno lentamente stabilizzandosi nel calo dei positivi a cominciare dalla provincia autonoma di Bolzano con 99 contagi. A seguire troviamo il Friuli-Venezia Giulia con 99 casi, la Calabria con 71, la Puglia con 60, poi la provincia autonoma di Trento con 22 positivi, l’Umbria con 14, la Sardegna con 12, il Molise con 8, la Basilicata con 7 e infine la Valle d’Aosta con soltanto 1 caso di coronavirus ciascuna.

Al momento, dei 12.248 casi attualmente positivi 11.467 si trovano in isolamento domiciliare, 732 sono ricoverati con sintomi di vario genere mentre 49 sono in terapia intensiva.

Nessun contagio o decesso in Puglia

Nelle ultime 24 ore la Puglia ritorna a non avere alcun contagio o decesso a causa del coronavirus, a fronte di 2.508 tamponi effettuati dall’autorità sanitaria locale. I guariti salgono invece di 18 unità giungendo a 3.948, mentre i ricoverati totali scendono a 11 con nessun paziente al momento nei reparti di terapia intensiva. Si segnala inoltre un ricalcolo nei dati della regione, che a seguito di una verifica in laboratorio ha eliminato un caso residente in provincia di Bari erroneamente conteggiato come positivo nei giorni scorsi.

Secondo giorno senza contagi in Calabria

In Calabria è invece da 48 ore che non si registrano nuovi contagi, a fronte dei 943 tamponi analizzati nella giornata di oggi. Un risultato positivo che però potrebbe cambiare da un momento all’altro a seconda dell’esito dei 60 test disposti dalla Task Force dell’Asp di Cosenza e relativi al focolaio di coronavirus scoppiato nel capoluogo.

Contents.media
Ultima ora