×

Migranti in quarantena, Ricciardi studia un “sussidio di sostentamento”

Walter Ricciardi, consulente del ministro Speranza, chiede un sostegno economico per gli immigrati che sono in quarantena.

migranti lampedusa positivi

Non si placano le polemiche dopo la notizia dei 23 migranti fuggiti dalla quarantena a Perugia e in seguito a quanto accaduto a Cagliari, dove alcuni immigranti non hanno rispettato i giorni di isolamento e hanno rapinato un bar. Si prevedono reazioni immediate alla luce delle ultime dichiarazioni di Walter Ricciardi, consulente del ministro Speranza, il quale valuta un “sussidio di sostentamento” per i migranti in quarantena.

Migranti in quarantena, il “sussidio di sostentamento”

Come riportato sul quotidiano La Verità, Walter Ricciardi intervistato da La Stampa ha confermato che molti dei nuovi casi di Covid-19 registrati in Italia arrivano dagli sbarchi degli ultimi giorni.

“Per questo le persone che sbarcano sulle nostre coste vanno messe in quarantena”, ha commentato. E sul problema degli immigrati che non rispettato la quarantena, Ricciardi ha dichiarato: “Non troverei scandaloso prevedere per loro un sussidio di sostentamento”. Infatti, ha sottolineato: “Si tratta di persone che se non lavorano non mangiano”.

Intanto però il governo giallorosso non ha concesso la proroga per le scadenze fiscali fissate per lunedì 20 luglio.

Quindi, i titolari di partita Iva e le imprese dovranno versare al fisco quanto dovuto. L’idea di Ricciardi è destinata a suscitare non poco malcontento: il sostegno economico, infatti, verrebbe pagato dalle tasse degli italiani già in difficoltà.

“Dobbiamo prepararci a una transizione lunga. Il problema dei costi non può essere ignorato”, ha detto Ricciardi. Stando a quanto riportato da Il Giornale, inoltre, il consulente di Speranza sarebbe favorevole ad aumentare le multe per chi sta al bar o in spiaggia.

Le sue dichiarazioni potrebbero essere state rilasciate senza averci riflettuto attentamente. In seguito, potrebbero arrivare precisazioni da parte di Ricciardi. Tuttavia, la notizia è destinata a suscitare non poche polemiche, sia da parte di diversi esponenti politici sia da parte di molti cittadini. Sono proprio i lavoratori che negli ultimi mesi, all’indomani dell’emergenza coronavirus, hanno fatto appello alla responsabilità del governo, affinché potessero ricevere degli aiuti necessari per sopravvivere. Molti cittadini hanno perso il lavoro e i danni economici conseguenti alla crisi sanitaria si fanno sentire. I nuovi poveri sono aumentati. Eppure i sostegni promessi in moltissimi casi non sono mai arrivati nelle tasche degli italiani.

Contents.media
Ultima ora