×

19enne morta in discoteca a Firenze: arrestato il presunto spacciatore

Erika Lucchesi è morta in discoteca a Firenze nella notte del 20 ottobre scorso: arrestato il presunto pusher. Si tratta di un tunisino di 28 anni.

morta in discoteca Firenze
morta in discoteca Firenze

A distanza di sette mesi dalla morte non c’è ancora pace per Erika Lucchesi, la 19enne morta in discoteca a Firenze a causa di una overdose. Ancora si è in attesa che venga fatta giustizia. Forse questa drammatica vicenda verrà presto chiarita: infatti, è stato arrestato e subito condotto nel carcere di Livorno un 28enne tunisino accusato di essere lo spacciatore della giovane Erika.

Morta in discoteca a Firenze: arrestato spacciatore

Sarebbe dovuta essere una notte all’insegna del divertimento quella del 20 ottobre scorso, quando è stata organizzata la serata di riapertura del Jaiss, un noto club che spopolava negli anni Ottanta e Novanta. Al contrario, è in quell’occasione che è avvenuta una tragedia. A perdere la vita, a soli 19 anni, è Erika, che nella discoteca a Sovigliana di Vinci sperava di trascorrere una serata di svago.

La chiamata ai soccorritori del 118 era arrivata alle 4.13. Immediato l’arrivo dell’ambulanza: i medici, tuttavia, non hanno potuto salvare la ragazza, la quale è morta poco dopo. Sul posto quella notte erano presenti anche i carabinieri con nucleo operativo radiomobile, stazione di Vinci. Insieme a loro anche i colleghi di Firenze. In seguito a quanto accaduto, il locale era stato sequestrato.

I carabinieri di Livorno e Firenze hanno arrestato il presunto spacciatore, accusato di aver venduto ecstasy a Erika. Il ragazzo ha 28 anni ed è di origine tunisina. È stato rintracciato nella notte del 21 luglio 2020. I militari lo hanno individuato in un appartamento in zona stazione centrale a Livorno. Gli agenti hanno fatto irruzione in casa e l’uomo è stato trasferito nel carcere livornese. L’arresto è scattato in esecuzione di un’ordinanza di custodia in carcere del gip di Firenze.

Contents.media
Ultima ora