×

Carini, testa di capretto davanti casa del sindaco

Una testa di capretto è stata trovata poco distante il portone di casa del sindaco di Carini, Giovì Monteleone.

giovi monteleone 768x432

Una testa di capretto è stata trovata poco distante il portone di casa del sindaco di Carini, Giovì Monteleone. In campagna elettorale in vista delle prossime amministrative, il sindaco ha sporto denuncia ai carabinieri.

Testa di capretto davanti casa

Ha presentato denuncia ai carabinieri il sindaco di Carini, Giovì Monteleone, dopo aver trovato poco distante dal portone della sua abitazione una testa di capretto.

A tal proposito il sindaco ha affermato: “Certo è possibile che un sindaco prenda dei provvedimenti che non sono ben accetti da tutti. Ma non riesco a comprendere chi possa avere fatto un gesto simile. Non avevo nessun desiderio di fare uscire questa notizia”. Per poi aggiungere: “L’inizio del 2020 è stato particolarmente difficile, motivo per cui ho preferito aspettare prima di decidere se candidarmi. Ho trovato doveroso occuparmi dei miei concittadini come sindaco, al pieno del mio impegno e della mia concentrazione”.

A Palermo Today ha inoltre affermato: “Hanno avuto l’accortezza di non farsi inquadrare dalle telecamere. Spero si tratti di una ragazzata e non di un messaggio intimidatorio. In tal caso dovrei inquadrare questa azione come qualcosa di riconducibile alla normale attività di un amministratore pubblico”. Ha poi aggiunto: “Prima mi sono dovuto occupare di altri problemi, come degli autocompattatori che non potevano entrare in discarica per scaricare i rifiuti.

I sindaci non sono sempre amati da tutti, soprattutto se firmano atti come le ordinanze di demolizione di immobili abusivi. Ad ogni modo vado avanti e lo farò serenamente, non voglio dare peso a quanto accaduto e perseguire i miei obiettivi per rendere Carini più moderna e vivibile”. Numerosi gli attestati di solidarietà.

Contents.media
Ultima ora