×

Autobus preso a sassate: non volevano indossare la mascherina

L'autista ha chiesto di indossare la mascherina e due ragazzi si sono rifiutati e hanno preso l'autobus a sassate: è accaduto a Casalnuovo.

Autobus preso a sassate Casalnuovo

Non si placano gli episodi di aggressione nei confronti di chi chiede il rispetto delle norme anti contagio: due ragazzi hanno preso a sassate un autobus della linea che collega Napoli a Casalnuovo dopo che l’autista li aveva intimati di indossare la mascherina a bordo.

Autobus preso a sassate a Casalnuovo

I protocolli parlano chiaro: sui mezzi pubblici è obbligatorio utilizzare dispositivi di protezione individuale e chi non li indossa non è autorizzato ad accedervi. Ma due giovani saliti sull’autobus Anm della linea 669 intorno alle 18:50 di giovedì 23 luglio non ne hanno voluto sapere.

Vedendoli seduti senza mascherina, al contrario di tutti gli altri passeggeri, il conducente ha fatto loro presente che avrebbero dovuto metterla come prevedono le norme.

Una richiesta che si sono rifiutati di adempiere e che ha scatenato la loro reazione violenta tanto che hanno iniziato ad inveire contro l’autista e a minacciarlo.

Una volta scesi dal mezzo i ragazzi, entrambi sui vent’anni, hanno preso l’autobus a calci per poi raccogliere delle grosse pietre da terra e scagliarle nella sua direzione. Con un colpo hanno ridotto in frantumi la porta centrale, fortunatamente senza ferire nessuno, salvo poi fuggire di corsa.

Il conducente ha quindi riferito l’episodio ad una pattuglia di Carabinieri che poco dopo sono riusciti a rintracciare i due aggressori. Portati in caserma per accertamenti, rischiano una denuncia per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio. L’autobus si è infine recato al deposito per le dovute riparazioni.

Contents.media
Ultima ora