×

Covid, Rt in Italia sotto 1 ma aumentano i casi regionali

L'Rt del Covid in Italia scende sotto 1 mentre aumentano i casi di contagio in ben 9 Regioni, eppure non tutti sono "importati".

Italia, indice Rt del Covid sotto 1: casi regionali aumentati
Aumentano i casi nelle Regioni, ma l'indice Rt del Covid in Italia resta sotto 1.

Covid, l’Rt in Italia scende sotto 1 e si attesta allo 0,95. “A livello nazionale, diminuiscono i nuovi casi diagnosticati e notificati al sistema integrato di sorveglianza coordinato dall’Istituto superiore di sanità rispetto alla settimana di monitoraggio precedente”, si legge nel monitoraggio dell’Iss e del Ministero della Salute per il periodo dal 13 al 19 luglio 2020.

Covid, Rt in Italia sotto 1

Secondo questi dati, la trasmissione del Covid in Italia si può definire come stazionaria. In 9 Regioni e provincie autonome, però, aumentano i casi confermati e secondo l’Iss non si tratta dei soli “importati”, ovvero di quelli provenienti dall’estero.

“Va tuttavia precisato che in alcune di queste, seppure in aumento, il numero complessivo dei nuovi casi diagnosticati è molto basso (inferiore a 10 casi diagnosticati a settimana o con incidenza settimanale inferiore a 1/100.000)”, si legge in una nota, “In nessuna sono stati identificati segnali di sovraccarico dei servizi sanitari e i focolai presenti sono prontamente identificati e indagati”.

Micro focolai di Covid nelle Regioni

I focolai sembrano contenibili, nonostante tutto, e rimane costante l’assenza di emergenza nel sistema sanitario.

“Questo deve invitare alla cautela in quanto denota che in alcune parti del Paese la circolazione di Sars-CoV-2 è ancora rilevante”, comunica l’Iss, “Siamo in una situazione di trasmissione stazionaria a livello nazionale in cui persiste una trasmissione diffusa del virus”. Insomma, non solo casi d’importazione ma anche veri e propri micro focolai in diverse realtà italiane “sebbene le misure di lockdown in Italia abbiano permesso un controllo efficace dell’infezione da Sars-CoV-2″.

Contents.media
Ultima ora