×

Coronavirus, cambia l’identikit dei contagiati: l’età media è 40 anni

C'è nuovo identikit: l'età media si abbassa a 40 anni. In Sicilia 20 positivi negli ultimi 3 giorni: "Persiste una trasmissione diffusa del virus".

coronavirus identikit
coronavirus identikit

Solo il vaccino potrà arginare il rischio di contagi da coronavirus: impossibile abbassare la guardia, ribadisce Sileri. In attesa di una cura valida, cresce la paura in Italia per l’aumento dei focolai. Mentre l’emergenza coronavirus segue un andamento positivo, i nuovi contagi definiscono un nuovo identikit: l’età media si abbassa drasticamente, raggiungendo la soglia dei 40 anni.

Coronavirus, nuovo identikit dei positivi

L’Istituto superiore di sanità fa sapere che “persiste una trasmissione diffusa del virus”. In Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Liguria, Veneto e Lazio l’Rt è superiore alla soglia di allarme di 1.

La media nazionale si attesta a 0,95.

In Sicilia sono 20 i positivi registrati negli ultimi 3 giorni, con un indice Rt in aumento. La soglia ha raggiunto quota 0,88 contro lo 0,43 della precedente rilevazione. Situazione preoccupante anche in Campania, dove i contagi sono in aumento.

Preoccupano i focolai d’importazione: così il ministro della Salute Roberto Speranza ha imposto la quarantena all’arrivo di chi negli ultimi 14 giorni è stato in Romania e Bulgaria.

Per la prima volta due Paesi dell’Unione europea vengono esclusi dal regime di libera circolazione. E preoccupano anche i focolai dovuti ai tipici assembramenti estivi.

Rispetto ai mesi di piena emergenza sanitaria, cambia l’identikit dei contagiati. L’età mediana passa da 61 a 40 anni. “Il virus non è sconfitto e continua a circolare. Per questo occorre ancora prudenza e attenzione”, ha detto Speranza. In merito all’ordinanza firmata ha sottolineato: “È una misura già vigente per tutti i Paesi extra Unione europea ed extra Schengen”.

Contents.media
Ultima ora