×

Davide Trentini: Mina Welby e Marco Cappato sono stati assolti

Mina Welby e Marco Cappato sono stati assolti per la morte di Davide Trentini per la non sussistenza del fatto.

Mina Welby Marco Cappato assolti

Mina Welby e Marco Cappato sono stati assolti dall’accusa di aver aiutato a morire Davide Trentini. Mentre la Procura aveva chiesto una condanna a 3 anni e 4 mesi, i giudici della Corte di assise di Massa hanno ritenuto che il fatto non sussiste e che i due non siano responsabili della morte dell’uomo, 53enne malato di Sla accompagnato in una clinica svizzera nel 2017 per procedere al suicidio assistito.

Mina Welby e Marco Cappato assolti

Poco prima il procuratore mansi aveva chiesto che i due venissero condannati pur con tutte le attenuanti generiche e ai minimi di legge. Pur credendo ai loro nobili intensi, aveva dichiarato che il reato di aiuto al suicidio sussiste e che pertanto essi dovessero essere dichiarati colpevoli sì. “Meritevoli comunque di alcune attenuanti che in coscienza non mi sento di negare“, aveva specificato.

Nell’attesa della sentenza che ha invece proclamato la loro assoluzione, Marco Cappato aveva manifestato la volontà di rifare esattamente ciò che ha fatto per aiutare Davide a morire senza soffrire.

Tre anni prima aveva infatti sostenuto economicamente Trentini nella sua decisione insieme alla Welby. Il giorno dopo entrambi si presentarono ai carabinieri di Massa per autodenunciarsi. L’uomo è stato assolto anche dalla medesima accusa rivoltagli sul caso di Dj Fabo.

Stesse parole anche dall’altra imputata, che sarebbe tornata in Svizzera nuovamente a combattere quella battaglia: “Se verrò condannata voglio andare in carcere. Ma temo siccome ho 80 anni che mi diano i domiciliari.

Allora protesterò perché se sono pericolosa voglio essere messa in condizione di non nuocere“, aveva dichiarato prima dell’udienza.

Contents.media
Ultima ora