×

Cane lasciato in auto muore per il caldo: denunciato il padrone

Ha lasciato il pastore tedesco rinchiuso nell'auto e il povero animale, dopo aver sofferto a causa del caldo, è morto

carabinieri

Ha lasciato il pastore tedesco rinchiuso nell’auto e il povero animale, dopo aver sofferto a causa del caldo, è morto. Il padrone. un uomo di 65 anni, è stato individuato e denunciato con l’accusa di maltrattamento di animali. Rischia una pena massima di 18 mesi di reclusione e 30 mila euro di sanzione.

Cane muore in auto

Arrivato al circolo, un uomo sassolese di 65 anni ha parcheggiato l’auto e lasciato il cane chiuso nell’abitacolo. Per ore sotto il caldo, il pastore tedesco purtroppo non ce l’ha fatta ed è morto. La vicenda risale allo scorso 25 luglio, attorno alle ore 14, con i carabinieri che, una volta informati dei fatti, sono intervenuti, riuscendo ad individuare il responsabile. Si tratta di un uomo di 65 anni, denunciato alla Procura della Repubblica con l’accusa di maltrattamento di animali.

Per legge ora l’uomo rischia una pena massima fino a 18 mesi di reclusione e 30 mila euro di sanzione.

In base a quanto previsto dall’art. 544-ter del codice penale, infatti: “Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o con la multa da 5 000 euro a 30 000 euro.

La stessa pena si applica a chiunque somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate ovvero li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi. 3. La pena è aumentata della metà se dai fatti cui al primo comma deriva la morte dell’animale”.

Contents.media
Ultima ora