×

Coronavirus, Caccuri in lockdown: donna positiva, risiedeva al Nord

A Caccuri, Calabria, lockdown per Coronavirus a causa della positività di una signora che risiede in Lombardia.

Caccuri in lockdown: c'è il Coronavirus
Caccuri in lockdown per Coronavirus.

Nel paesino di Caccuri, Calabria, lockdown da Coronavirus per 1.500 abitanti. La drastica scelta è avvenuta a seguito dell’accertata positività di una donna, residente in Lombardia, che era rimasta in città per circa un mese. Prima di scendere al Sud, aveva fatto un tampone a seguito di una visita medica ospedaliera, risultato però negativo.

Coronavirus, Caccuri in lockdown

Quando la donna è tornata in Lombardia, sempre a seguito di una visita medica, le hanno riscontrato positività al Coronavirus. Ora, il Palazzo Comunale e tutte le attività commerciali di Caccuri restano chiuse per almeno 3 giorni: aperti solo i supermercati.

Tutti i cittadini sono invitati a rimanere in casa, mentre la Asl locale si sta occupando di fare tamponi e risalire con minuzia a tutti i contatti della signora, che era in vacanza assieme al coniuge e a suo figlio, rimasti ancora nel paesino. La donna sembra sia sempre rimasta in casa ma per motivi di salute non riconducibili al Coronavirus, mentre i suoi familiari hanno condotto una vita normale incontrando diverse persone e recandosi al supermercato.

Le parole del sindaco di Caccuri

La decisione di tornare al lockdown è partita dal Sindaco di Caccuri, Marianna Caligiuri, dal momento in cui un dipendente del Palazzo Comunale ha avuto contatti diretti con i congiunti della signora positiva. È stato proprio il primo cittadino a dare comunicazione in merito alle disposizioni, scrivendo inoltre un post sul suo profilo Facebook nel suo riporta: “Si comunica che il comune di Caccuri resterà chiuso al pubblico per le giornate di martedì, mercoledì e giovedì.

Resteranno chiuse, altresì, tutte le attività commerciali, ad esclusione di quelle che vendono beni alimentari. Si invitano, inoltre, tutti i cittadini a rimanere in casa, fino a nuove disposizioni. Grazie per la collaborazione”.

Contents.media
Ultima ora