×

Papa Francesco telefona alla mamma di un ragazzo morto in un incidente

La signora Cinzia è la madre di Fabrizio Di Bitetto, un ragazzo di 21 anni morto a causa di un incidente stradale nel quartiere Eur a Roma.

Papa Francesco: la telefonata alla madre di un ragazzo morto
Photocredits: Facebook

La signora Cinzia ha ricevuto una telefonata da parte di papa Francesco. La donna è madre di Fabrizio Di Bitetto, un ragazzo morto in un incidente stradale lo scorso 5 ottobre nel quartiere Eur a Roma. La conversazione tra il pontefice e la donna è stata riportata dal giornale Interris.it di don Aldo Buonaiuto.

Fabrizio è morto nel corso di un sinistro avvenuto quando l’auto in cui si trovava assieme ad altri suoi coetanei ha iniziato a sbandare e a ribaltarsi più volte. Il pontefice aveva ricevuto la richiesta di parlare con la signora e alla fine ha accettato. La donna aveva inviato una lettera a papa Francesco in cui ha raccontato la sua storia.

Papa Francesco: la telefonata a Cinzia

Poco dopo le 16 del 26 luglio Cinzia ha risposto alla chiamata di un numero sconosciuto.

Inizialmente, la donna non aveva riconosciuto la voce di papa Francesco e ha pensato si trattasse di uno scherzo. Cinzia, riportando le parole del Santo Padre ha raccontato: “Pronto, sono Papa Francesco, ho qui davanti la foto di Fabrizio. Come sta? E come sta suo marito?”. Cinzia ha parlato al pontefice della tragedia che ha sconvolto la sua famiglia, confessando che le mancava Fabrizio e che il marito, a causa della gravissima perdita, ha perso la fede.

Il papa a Cinzia: ‘Pregherò per la tua famiglia’

Cinzia, parlando della telefonata con papa Francesco, ha dichiarato che il Santo Padre ha ben compreso la perdita di fede da parte del marito: “Mi ha ripetuto più volte che comprendeva l’atteggiamento di mio marito senza condannarlo, anzi, lo ha compreso giustificando il suo atteggiamento dovuto al forte dolore provato”. E in seguito: “Poi ha promesso che pregherà per la mia famiglia e mi ha chiesto di pregare per lui”.

Contents.media
Ultima ora