×

Disperso nel lago di Como: ritrovato il corpo del 26enne scomparso

Condividi su Facebook

è stato ritrovato a 90 metri di distanza il cadavere del 26enne rimasto vittima di un incidente in barca lo scorso 22 luglio a Oliveto Lario.

vigili del fuoco

Una ricerca durata circa una settimana, quella di un giovane ragazzo di 26 anni, che era disperso nel lago di Como dallo scorso 22 luglio. La vittima, al momento dell’incidente, si trovava su un’imbarcazione noleggiata con un amico di 23 anni.

Durante le operazioni di soccorso il 23enne era stato ritrovato in stato di shock. Per la vittima invece, non c’è stato nulla da fare. Florin Iancu, il 26enne di nazionalità romena, è annegato nelle acque del lago e non è mai più riuscito ad emergere.

Disperso nel lago di Como: le dinamiche dell’incidente

Avrebbe potuto essere una tranquilla giornata in compagnia, quella di due giovani amici rispettivamente di 26 e 23 anni che, lo scorso 22 luglio, avevano noleggiato una barca sul lago di Como.

Sfortunatamente l’imbarcazione non era stata ancorata sul fondale. La vittima di 26 anni, nel disperato tentativo di recuperare la barca si era tuffato in acqua. Un’azione che si è dimostrata fatale, perché il giovane è morto annegato senza più riuscire a tornare a riva.

L’amico della vittima di 23 anni, è stato portato in salvo da un gruppo di bagnanti ed è stato portato a riva.

Nel frattempo, è giunta sul posto l’ambulanza del 118 e un’automedica che nel mentre erano state allertate. Il giovane in stato di shock, è stato portato all’ospedale di Lecco, dove è stato sottoposto a visite di accertamento.

Il ritrovamento della vittima

Nei giorni successivi all’incidente, le ricerche non si sono mai fermate e i vigili del fuoco di Lecco insieme ai sommozzatori di Milano, hanno continuato a cercare il corpo della vittima scandagliando le acque del Lago di Como nei pressi di Oliveto Lario e precisamente tra Onno e Mandello dove è avvenuto l’incidente.

Il corpo è stato infine ritrovato nella località di Onno, frazione di Oliveto Lario grazie a dei Robot che lo hanno individuato a 90 metri di profondità.

Nata a Verona il 3 settembre del 1989, sono cresciuta con la passione per il volontariato e la musica. Questa passione mi ha portata a studiare al liceo delle scienze sociali a indirizzo musicale al Liceo Carlo Montanari a Verona. Mi laureo in seguito in lingue per il turismo e il commercio internazionale presso l'università degli studi di Verona e scrivo una tesi di laurea sulla musica d'ambiente nelle strategie di marketing sensoriale. Ho inoltre collaborato nel ruolo di segretaria organizzativa in occasione di alcuni eventi internazionali come il Tocatì, Festival internazionale dei giochi di strada e come content editor in alcuni progetti di volontariato del mio territorio. Al momento gestisco un piccolo blog musicale dal titolo 432 hertz e collaboro con diversi magazine scrivendo articoli di musica, cultura e spettacolo.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
fn 433berlusconisti cell ai bancomat
2 Agosto 2020 00:11

dente testimone


Contatti:
Valentina Mericio

Nata a Verona il 3 settembre del 1989, sono cresciuta con la passione per il volontariato e la musica. Questa passione mi ha portata a studiare al liceo delle scienze sociali a indirizzo musicale al Liceo Carlo Montanari a Verona. Mi laureo in seguito in lingue per il turismo e il commercio internazionale presso l'università degli studi di Verona e scrivo una tesi di laurea sulla musica d'ambiente nelle strategie di marketing sensoriale. Ho inoltre collaborato nel ruolo di segretaria organizzativa in occasione di alcuni eventi internazionali come il Tocatì, Festival internazionale dei giochi di strada e come content editor in alcuni progetti di volontariato del mio territorio. Al momento gestisco un piccolo blog musicale dal titolo 432 hertz e collaboro con diversi magazine scrivendo articoli di musica, cultura e spettacolo.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.