×

Coronavirus, donna mente su positività: tre soccorritori in isolamento

Nonostante avesse già contratto il coronavirus, la donna ricoverata ha negato di essere stata positiva. Tre soccorritori costretti all'isolamento.

affitta ambulanza siena bergamo
affitta ambulanza siena bergamo

Incredibile vicenda a Porto Torres, dove una donna di 62 anni che aveva già contratto il coronavirus nel marzo scorso ha negato di essere mai stata positiva durante un ricovero nell’ospedale Santissima Annunziata di Sassari, costringendo tre operatori sanitari all’isolamento domiciliare una volta emersa la verità.

La donna era stata trasportata nel nosocomio a causa di un sospetto trauma cranico, ma a fronte delle domande del personale del 118 ha deciso di mentire sul suo precedente contagio.

Coronavirus, donna mente sulla sua positività

Stando a quanto riportato dalle testa locali, la donna avrebbe negato di essere mai stata positiva al coronavirus anche dietro espressa richiesta del personale soccorritore, come conferma anche uno degli operatori li presenti: “Ci siamo recati a casa della signora verso l’1 e 30 del mattino di due notti fa.

Abbiamo iniziato le procedure standard anti Covid, a distanza di sicurezza. La signora ha negato di avere avuto sia sintomatologia Covid e non ha neanche ammesso la sua precedente positività”.

A seguito delle false affermazioni rilasciate dalla donna gli operatori hanno effettuato il trasporto di quest’ultima in ospedale privi delle protezioni anti-Covid, esponendosi così a un rischio di contagio che avrebbe potuto essere scongiurato se la signora avesse detto la verità: “Non abbiamo usato le attrezzature necessarie, esponendoci a un grande rischio.

Ora siamo in isolamento e speriamo che gli esiti dei tamponi che ci effettueranno domani e negli altri giorni siano negativi. Abbiamo paura, nella speranza che simili comportamenti e omissioni non debbano più accadere. Siamo tutelati dalla sede centrale ma dobbiamo essere tutelati anche dai cittadini”.

Contents.media
Ultima ora