×

Coronavirus, la lista delle dieci professioni più a rischio di contagio

Un'indagine realizzata da Lenstore mostra quali sono le dieci professioni lavorative maggiormente rischio di contagio dal coronavirus.

coronavirus professioni e1596738925912 768x445

Con l’avvento del lockdown anti coronavirus, che ha drasticamente modificato le nostre abitudini lavorative, in molti si sono chiesti quali fossero le professioni a maggior rischio di contagio. Nel tentare di rispondere a questa domanda ci viene incontro un’indagine effettuata da Lenstore, leader nel settore della vendita di lenti a contatto, che tramite un questionario fatto compilare a loro clienti è riuscita a individuare i dieci mestieri maggiormente esposti all’infezione da Covid-19.

Coronavirus, le dieci professioni più a rischio

Stando all’indagine eseguita da Lenstore, i dieci lavori a maggior rischio di contagio sono: dentisti, infermieri di terapia intensiva, medici di base, tecnici di emergenza medica e paramedici, anestesisti, chirurghi, veterinari, assistenti di volo, fisioterapisti e pompieri. Una classifica che pone in testa ovviamente le professioni legate all’ambito sanitario, enormemente colpito durante la pandemia e che ha dovuto pagare un elevato prezzo in termini di vite umane.

A risultare maggiormente a rischio tra i professionisti del settore medico sono però i dentisti, questo anche a causa degli aerosol che si generano durante le sedute odontoiatriche e più in generale alla naturale vicinanza del dentista all’apparato orofaringeo del paziente. A seguire troviamo tutte quelle professioni che comprendono uno stretto contatto fisico con il malato e per le quali vengono meno le regole di distanziamento sociale previste dalle direttive governative.

Nelle ultime posizioni abbiamo infine professioni non sanitarie quelle dell’assistente di volo e del pompiere, che tuttavia comportano anch’esse la condivisione di spazi ristretti con tante persone.

Contents.media
Ultima ora