×

Rincari autostrade 2020: dove costa di più il pedaggio

Condividi su Facebook

Non tutti hanno potuto aumentare i pedaggi: cosa si sa sui rincari autostrade per l'anno 2020.

rincaro tariffe autostrade 2020
Rincaro tariffe autostrade 2020

Prima del grande esodo per la settimana di ferragosto è importante essere aggiornati su tutte quelle che saranno le spese per chi si dovrà mettere in viaggio. Non si registra solo un aumento di benzina e diesel lungo le arterie autostradali, ma anche un rincaro delle tariffe autostrade per l’anno 2020.

Un provvedimento già deciso lo scorso gennaio e che vede gli italiani costretti a dover mettere sempre più mano al portafogli. Perché il decreto Milleproroghe ha si congelato alcune tariffe, ma non ha potuto fare niente su altre che hanno registrato un nuovo incremento.

Rincari autostrade 2020

Il decreto Milleproroghe, infatti, ha stabilito lo scorso gennaio che per le concessionarie per le quali il periodo regolatorio è pervenuto a scadenza, l’adeguamento delle tariffe autostradali relative al 2020 è differito sino all’aggiornamento dei Piani economici finanziari predisposti in conformità alle delibere adottate dall’Autorità di Regolazione dei Trasporti.

Nello specifico, i concessionari coinvolti sono il 95% della torta: Autostrade per l’Italia, Rav, Sat, Strada dei Parchi, Satap nel tratto della A4, Milano-Serravalle, Brescia-Padova, Asti-Cuneo, Salt (Autocamionale della Cisa), Autostrada dei fiori (Tronco A10), Autostrada dei Fiori (Tronco A6), Salt (Tronco Ligure Toscano), Sitaf Tangenziale di Napoli, Cas.

Tariffe bloccate

Per queste società non è stato concesso alcun incremento tariffario: si tratta di Ativa (A5 Torino-Quincinetto), Autostrada del Brennero (A22), Autostrade Meridionali (A3 Napoli-Pompei-Salerno), Autovie Venete, Satap (A21).

Sono poi ancora congelati gli incrementi tariffari relativi agli anni precedenti per Strada dei Parchi (sospesi 12,89% per l’anno 2018 e 5,59% per l’anno 2019), Autostrade per l’Italia (sospeso 0,81% per l’anno 2019) e Milano Serravalle (sospeso 2,62% per l’anno 2019). Sulle autostrade A24 e A25 continueranno ad applicarsi le tariffe di pedaggio vigenti alla data del 31 dicembre 2017.

Dove aumentano le tariffe

Ma attenzione, perché non ci sono solo belle notizie per i viaggiatori.

Per il 2020 è stato autorizzato il rincaro delle tariffe autostrade per Cav (dove i pedaggi rincarano del 1,20%), Autovia Padana (4,88%), ovvero la A21 Piacenza-Brescia; Bre.Be.Mi. (3,79%), la Brescia-Bergamo-Milano; e Pedemontana Lombarda (0,80%), ossia la A36.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.