×

Incidente Castelmagno: tra le vittime, due fratelli di 11 e 17 anni

Condividi su Facebook

Tra i cinque ragazzi deceduti nell'incidente a Castelmagno ci sono Elia e Nicolò Martini, due fratelli di 11 e 17 anni.

incidente Castelmagno
incidente Castelmagno

Un dramma senza fine, un dolore smisurato che spezza la quiete e la serenità familiare, la gioia e la protezione di una casa: sono cinque le giovani vittime dell’incidente avvenuto a Castelmagno, dove il fuoristrada sul quale viaggiavano è precipitato per oltre cento metri in un burrone.

Tra le vittime, ci sono due fratelli di soli 11 e 17 anni. Si tratta di Elia e Nicolò Martini, figli di uno dei più noti malgari della Valle Grana.

Incidente Castelmagno: due fratelli tra le vittime

Elia Martini è la più giovane vittima del drammatico incidente verificatosi nel Cuneese. Lui aveva solo 11 anni. Il fratello Nicolò, invece, di anni ne aveva 17. Entrambi con una vita davanti, fatta di crescita, stupore e meraviglia, soddisfazioni e ostacoli.

Una vita ancora tutta da costruire. I due sono stati tragicamente sottratti alla vita. Prematuramente strappati alla bellezza del mondo. Tra le loro montagne, si godevano la loro splendida giovinezza.

Una famiglia spezzata e distrutta dal dolore quella dei due fratelli Martini: residenti a San Sebastiano di Fossano, una frazione di campagna, trascorrevano le giornate soprattutto sulle montagne che circondano il santuario di Castelmagno.

Il loro papà Luca Martini è un conosciutissimo malgaro della zona ed è anche consigliere del suo Comune. Elia e Nicolò erano sul fuoristrada Defender con altri sette amici, con i quali volevano vedere le stelle nei giorni di San Lorenzo, in un alpeggio sopra il santuario. Dalle prime ricostruzioni eseguite, pare che il mezzo fosse omologato per sei posti, ma a bordo c’erano nove persone.

La vittima più grande ha 24 anni.

È Marco Appendino, al volante del fuoristrada coinvolto nell’incidente. Deceduta anche l’amica Camilla Bessone, 16 anni, e Samuele Gribaudo di San Benigno di Cuneo.

Altri due 17enni sono rimasti feriti in modo meno grave. Due ragazzi di 24 e 17 anni sono stati trasportati in codice rosso all’ospedale Cto di Torino e al Santa Croce di Cuneo. Oltre ai soccorritori del 118, sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, il soccorso alpino e la guardia di finanza.

Con loro anche i carabinieri di Pradleves e Dronero.

Le parole del sindaco

Alberto Bianco, primo cittadino di Castelmagno, appresa la notizia ha commentato quanto accaduto. “Sono dispiaciutissimo. Le strade sono il grande problema della montagna, sono strade spesso complicate, strade comunali per cui i comuni come il mio, di poco più di 50 abitanti, non hanno i fondi per la gestione. Abbiamo trenta chilometri di strade e i soldi per gestirne a dovere due”, ha detto.

La strada lungo la quale è avvenuto l’incidente è considerata una delle 20 salite più dure d’Italia. “Due macchine appaiate non ci passano se non con manovre pericolose, sono larghe due metri”, ha infatti commentato il sindaco. Bianco conosceva personalmente Elia e Nicolò, perché a Castelmagno ogni anno trascorrevano tre o quattro, mentre il padre proseguiva con la sua attività. “Sono senza parole”, ha aggiunto addolorato.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.