×

Precipita al decollo col deltaplano, pilota muore carbonizzato

Un pilota di un deltaplano è morto carbonizzato subito dopo il decollo a Modica. In corso le indagini sull'accaduto.

La scena dell'incidente del deltaplano
La scena dell'incidente del deltaplano

Sono agghiaccianti le notizie che giungono da Modica, in provincia di Ragusa. Un pilota 50enne piemontese è infatti morto carbonizzato subito dopo il decollo con il suo deltaplano a motore. Al momento sono in corso le indagini da parte dell’Arma dei Carabinieri, le forze di Polizia e i Vigili del Fuoco accorsi nel campo volo presso la località di Oasi dei Re,a Marina di Modica, il luogo in cui il velivolo ha preso fuoco ed è precipitato causando il decesso del pilota.

Lo scorso 25 luglio un aereo ultraleggero si è schiantato su una casa in Germania provocando la morte di tre persone.

Pilota deltaplano morto carbonizzato

Le informazioni in nostro possesso raccontano che il velivolo si è incendiato a seguito del tremendo impatto al suolo subito dopo il decollo. Un testimone racconta dell’incidente accorso attorno alle 6:15 di questa mattina 18 agosto, e l’ultraleggero era in direzione Fiumefreddo per una sosta.

Il testimone descrive come l’aereo sia precipitato quasi subito dopo il decollo – per questo le prime indiscrezioni parlano di indagini che propendono su un potenziale guasto al motore– e abbia cominciato ad ardere per l’impatto sul terreno. Altre piccole esplosioni non hanno permesso né al testimone né agli altri astanti di poter soccorrere il povero pilota morto carbonizzato nell’incendio. A quanto riporta La Stampa, la vittima – di cui ancora non sono state rese note le generalità – apparterebbe ad un circolo di appassionati di deltaplano che girano l’Italia mossi dall’incredibile passione per il volo.

Una delle tanti tragedie in volo, come quella, per fortuna sfiorata, che lo scorso 21 luglio ha visto coinvolto un aereo con a bordo 455 persone ed un drone.

Contents.media
Ultima ora