×

Coronavirus e obbligo mascherina: multa salata per i trasgressori

Condividi su Facebook

Obbligo di mascherina anti Coronavirus dalle 18 alle 6, multa salatissima per chi non la indossa violando la nuova normativa.

Coronavirus: mascherina obbligatoria e multa per i trasgressori
Mascherina obbligatoria per il Coronavirus dalle 18 alle 6, multa salata per chi non la indossa.

Con il Coronavirus c’è l’obbligo di mascherina dalle 18 alle 6, multa salata per i trasgressori. La nuova ordinanza del ministro Speranza, in vigore dal 17 agosto 2020, non lascia spazio a interpretazioni: su le mascherine anche nei luoghi dove prima non era obbligatorio, come all’aperto, negli orari più a rischio assembramenti.

Obbligo di mascherina: multa salata

La misura punta a ridurre il rischio di nuovi focolai, soprattutto vista la bella stagione e l’affollamento delle zone turistiche, durante gli aperitivi e la vita notturna.

Chi non indossa la mascherina nell’orario indicato dal ministero, rischia una multa che va da 400 a 3mila euro, la medesima sanzione che spetta a chi viola il divieto di assembramento su lungomare, piazze e slarghi.

L’età media dei positivi si è abbassata, rispetto ai mesi scorsi, questo probabilmente perché c’è più movimento dalle 18 in poi. Da qui la scelta del Governo di imporre una sorta di “coprifuoco mascherina” e la chiusura di tutte le discoteche italiane.

La normativa nazionale, inoltre, consente alle Regioni di imporre in autonomia misure ancora più dure nei confronti dei trasgressori.

Coronavirus e rispetto delle regole

Intanto, nei centri urbani si moltiplicano i controlli da parte delle autorità, soprattutto nelle zone di maggior affluenza e turistiche. Recente la circolare del Viminale, inviata ai prefetti locali, che comunica la necessità di questo ulteriore giro di vite, con il coinvolgimento dei sindaci nella lotta al Coronavirus, per contenere i possibili contagi.

Far rispettare le regole non è però così semplice, lo dimostrano le immagini che hanno preceduto la chiusura dei locali notturni, con assembramenti spaventosi e quasi nessuno che indossava la mascherina.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ermanno
19 Agosto 2020 18:27

La nuova normativa non impone di indossare le mascherine perché nel testo in gazzetta ufficiale c’è scritto solo di proteggere le vie aree.Deve essere un chiodo fisso quello della mascherina alla faccia dei verbali n 12 e n 39 del cts che stabiliscono che le mascherine non ffp2 e ffp3 non sono ne dispositivi medici ne dispositivi di protezione individuale. Evidentemente molte sono rimaste invendute.


Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.