×

Coronavirus, in spiaggia la mascherina va indossata? Le nuove regole

Condividi su Facebook

La nuova ordinanza ha fatto chiarezza su quando deve essere indossata la mascherina specie nei luoghi di assembramento come la spiaggia.

coronavirus mascherina in spiaggia
coronavirus mascherina in spiaggia

Sono passati i bei tempi in cui in spiaggia ci si andava con “pinne, fucile ed occhiali”, come cantava una vecchia canzone di Edoardo Vianello. Da quest’anno oltre all’immancabile crema solare e all’occorrente per nuotare, a causa del Coronavirus, bisognerà portare in spiaggia anche la mascherina anti-covid.

Dovrà infatti essere indossata specialmente nelle ore più buie vale a dire tra le 18.00 e le 6.00 del mattino. Così ha stabilito il ministero della Salute nell’ordinanza.

Coronavirus, quando indossare la mascherina in spiaggia

La domanda che più persone si saranno poste è: quando è necessario indossare la mascherina in spiaggia? Chi deve indossarla? Innanzitutto la mascherina anti-covid, andrebbe messa soprattutto durante negli spostamenti sulla spiaggia o ancora nei bar ed in linea generale in tutti i luoghi dove si hanno assembramenti di persone.

Non va invece indossata quando si prende il sole e se ci si fa il bagno in disparte. Infine, è obbligatoria durante gli orari serali e nello specifico, nella fascia oraria dalle 18.00 alle 6.00. Questo perché è la fascia di punta durante la quale le persone si ritrovano nei locali in spiaggia e sul lungomare per consumare aperitivi e cene.

Vietate feste e discoteche in spiaggia

Fino al 7 settembre sarà vietato organizzare feste e discoteche sia in spiaggia che sul lungomare.

Una regola doverosa, alla luce dell’impennata di contagi che si è verificata nei luoghi di punta dove i giovani frequentano la movida. Oltre alle discoteche e alle sale da ballo al chiuso, l’ordinanza ha stabilito che saranno sospese le attività nelle “sale da ballo e locali assimilati destinati all’intrattenimento o che si svolgono in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico”.

In luoghi di assembramento come discoteche e spiagge appare dunque evidente, in queste occasioni, che risulta difficile se non impossibile, controllare che le persone indossino i dispositivi di protezione individuale come le mascherine, e che rispettino la giusta distanza di sicurezza. Per questo motivo, regioni come la Puglia, hanno annunciato che intensificheranno i controlli sulle spiagge.

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.