×

Coronavirus: ragazzo di 17 anni in terapia intensiva dopo una festa

Dopo aver preso parte ad una festa, un 17enne è risultato positivo al coronavirus ed è stato ricoverato in terapia intensiva.

Piemonte, si svuotano i letti di terapia intensiva dopo il coronavirus

Un ragazzo di 17 anni della provincia di Bergamo è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dopo aver contratto il coronavirus: a Ferragosto aveva partecipato ad una festa con amici, che le autorità sanitarie hanno individuato come possibile occasione di contagio.

Coronavirus: in terapia intensiva dopo una festa

Si tratta di un giovane residente ad Albano Sant’Alessandro, comune in provincia di Bergamo, che martedì 18 agosto si è recato al Pronto Soccorso di Seriate con febbre e sintomi gastrointestinali.

Il personale l’ha subito sottoposto al tampone che ha dato esito positivo. Essendosi le sue condizioni aggravate, i medici hanno optato per trasferirlo in un ospedale di Milano dove è stato ricoverato in terapia intensiva.

A preoccupare le autorità sanitarie è il fatto che a Ferragosto avesse partecipato ad una festa che, dopo aver analizzato i suoi spostamenti, hanno dedotto essere la più plausibile occasione in cui è avvenuto il contagio.

Si sta quindi procedendo a identificare gli altri ragazzi presenti ai festeggiamenti per effettuare i test e verificare se qualcun altro ha contratto l’infezione.


Finora ne sono stati individuati 23, tutti posti in isolamento in attesa di essere testati. Intanto in Lombardia i casi giornalieri sono tornati a sfiorare quota 100: su un totale di novemila tamponi, quelli positivi sono stati 91. Mentre le terapie intensive sono rimaste invariate, i ricoveri nei reparti di degenza ordinaria hanno subito un incremento di un’unità.

Contents.media
Ultima ora