×

Donna incinta morta: era stata dimessa dall’ospedale

Condividi su Facebook

La donna incinta morta accusava dolori all'addome, ma i medici l'aveva dimessa dall'ospedale pochi giorni prima.

donna incinta morta dimmessa ospedale
donna incinta morta dimmessa ospedale

A Cosenza una donna di 34 anni incinta è morta dopo esser stata dimessa dall’ospedale. La donna era giunta al pronto soccorso lamentando dolori all’addome, ma gil esami effettuati non avrebbero rilevato nulla di anomalo a livello di gestazione.

Nella giornata di mercoledì 19 agosto i medici hanno deciso di ricoverarla per degli accertamenti, ma le condizioni di salute della donna sono peggitae, portando al suo decesso. Il Ministro della salute Speranza ha inviato degli ispettori che apriranno un’inchiesta per stabilire le responsabilità del decesso.

Donna incinta morta a Cosenza

Lo scorso giovedì 20 agosto all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza una donna incinta di 34 anni è morta poche ore dopo essere stata dimessa.

La donna si era presentata al pronto soccorso martedì 18 agosto accusando dolori all’addome.

In pensiero per il piccolo, i medici hanno effettuato tutti gli esami del caso, ma non riscontrando nessuna anomalia, l’hanno rimandata a casa. I dolori però non hanno mai abbandonato la 34enne che il giorno dopo si è ripresentata al nosocomio, dove i medici hanno deciso di ricoverarla. Giovedì 20 agosto le sue condizioni sono peggiorate, portando al decesso della donna.

Gli ispettori del Ministero della salute

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha deciso di inviare a Cosenza degli ispettori che stanno già collaborando con la magistratura calabrese. Gli ispettori hanno aperto un’indagine interna, dove verranno visionati tutti i documenti e cartelle cliniche, per stabilire la giusta applicazione delle norme sanitarie. In seguito il pm di Cosenza e gli ispettori ascolteranno i medici interessati, per stabilire le responsabilità del decesso.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.