×

Focolaio ‘Billionaire’, Briatore al veleno. Ma sono 11 i positivi

Sono 11 i dipendenti positivi del focolaio Billionaire di Flavio Briatore, ed in totale un centinaio quelli in quarantena.

Flavio Briatore in uno dei suoi 'Billionaire'
Flavio Briatore in uno dei suoi 'Billionaire'

Sono già 11 i dipendenti del Billionaire di Flavio Briatore risultati positivi al Covid. Intanto non si fermano le polemiche dell’ex team manager di Formula 1 contro il sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda a seguito della chiusura del suo locale a Porto Cervo.

Fatto sta che il focolaio ‘Billionaire’ non si spegne, anzi aumenta il numero dei lavoratori alle dipendenze di Flavio Briatore contagiati . Sono 50 i dipendenti già sottoposti a tampone ed un centinaio nel complesso i dipendenti del Billionaire in quarantena, mentre si prevede un programma di tamponi ben più ampio che vada ad analizzare la diffusione dei contagi nella parte nord orientale della Sardegna.

Focolaio Billionaire, 11 positivi Covid

La maggior parte dei componenti del focolaio ‘Billionaire’ sono camerieri e hostess ma le misure di contenimento e prevenzione adesso riguarderanno un’altra cinquantina di dipendenti della discoteca-ristorante di Briatore, che alcuni giorni fa ha aperto il suo ‘Crazy Pizza’.

Nonostante le rigide regole di distanziamento, uso mascherine e controllo temperatura corporea all’ingresso messe in atto dal direttore del ‘Billionaire’, Roberto Pretto, il Coronavirus ha attecchito e rischia adesso di propagarsi. Tra il 1 ed il 22 agosto sembra che ci sia stato un aumento di personale del locale, e all’interno della discoteche ogni sera – stando a quanto raccolto da Il Messaggero – sembra che almeno una decina di camerieri ruotassero a prender ordini e servire ai tavoli.

Camerieri provenienti da un’agenzia interinale che lavoravano presso altri bar e discoteche della Gallura. Non è certo che l’origine del contagio sia stato un cameriere o un frequentatore asintomatico, fatto sta che il primo caso è quello di un cameriere sassarese isolato.

Focolaio Billionaire, polemiche Briatore-Ragnedda

Non cessano neanche le polemiche tra Flavio Briatore il sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda. Attraverso Instagram, il noto imprenditore italiano punta il dito contro la chiusura del ‘Billionaire’ voluta dal primo cittadino non tanto per una questione legata al contagio, ma per i famosi 50 decibel superati nella discoteca di Briatore.

Io ho chiuso, gli altri ballano” dice ironicamente Briatore, che sostiene di essere in possesso di video che testimoniano come in molti locali di Arzachena non solo il divieto non viene minimamente rispettato, ma venga permessa anche l’attività di ballo. “Non mi risulta ci siano locali dove si possa ballare” taglia corto il sindaco Ragnedda.

Contents.media
Ultima ora