×

Maltempo a Verona, il giornalista Paolo Berizzi “Nubifragio? È il karma”

Condividi su Facebook

Numerosi disagi a Verona a causa del maltempo: nubifragio con grossa grandine e allagamenti hanno afflitto la città.

il giornalista paolo berizzi sul nubifragio a verona

Verona, maltempo con nubifragio e importanti rovesci provocano grossi danni e disagi per gli abitanti, anche nella zona del Valpolicella. Verso le ore 17 di oggi, domenica 23 agosto 2020, il centralino dei Vigili del Fuoco si è letteralmente intasato per le segnalazioni di criticità.

Polemica per il tweet di Berizzi

Sono tanti i messaggi di solidarietà arrivati in queste ore ai veronesi le cui case e attività sono state danneggiate dal violento nubifragio del 23 agosto.

Ma non sono mancate neppure le polemiche contro chi ha attribuito la devastazione al karma che punisce i “concittadini nazifascisti e razzisti che da anni fomentano odio contro i più deboli e augurano disgrazie a stranieri, negri, gay, ebrei, terroni”. È quanto pubblicato su Twitter dall’inviato di Repubblica Paolo Berizzi.

tweet berizzi

A poche ore di distanza dalla pubblicazione del tweet, il giornalista ha rimosso il primo post e si è scusato pubblicamente: “Sono sicuro che la stragrande maggioranza dei veronesi, a differenza di una piccola minoranza di odiatori seriali ben noti in città, abbia capito il senso del mio messaggio. Ribadisco la mia piena, totale e incondizionata solidarietà a tutti – tutti – i cittadini di Verona colpiti dal nubifragio di ieri. Se qualcuno si è sentito offeso, me ne scuso”.

Verona, maltempo con nubifragio

Strade inondate, alberi sradicati e grossi chicchi di grandine piovuti dal cielo. La zona più afflitta dai problemi è quella di Borgo Trento, in particolare in via Todeschini, che si è completamente allagata quasi fosse un fiume in piena.

Importanti conseguenze anche in via Pigna, nell’area del centro, a Porta Borsari a Veronetta e in via XX Settembre.

Attualmente numerose squadre di pompieri stanno intervenendo per mettere in sicurezza scantinati e garage allagati, cercando di rimuovere gli alberi divelti dal fortissimo vento e i pali della luce. Sui social network impazzano le immagini del disastro, con cittadini veronesi che mostrano i grossi chicchi di grandine sulle mani, a confermarne le dimensioni, come di importanti cumuli di questi in terra.

Vento fino a 80 km/h

La perturbazione arriva dalla zona del Garda, dove i fenomeni atmosferici sono stati altrettanto violenti. Fortunatamente si tratta di un nubifragio passeggero e abbastanza veloce, i primi forti temporali si sono scatenati nelle ultime ore su diverse Regioni del settentrione. Maggiormente colpite la Lombardia Est, il Veneto e l’Emilia Romagna. La cella temporalesca ha prodotto anche intense raffiche di vento, sino al raggiungimento degli 80 km/h, che hanno portato alla distruzione di alcune case oltre che alla vegetazione locale.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
merdaioli petronio industrie... puffi volgari ciac
23 Agosto 2020 23:11

tempo tempo non dura tutto il tempo


Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.