×

Coronavirus, confermato un metro di distanza su bus e metro

Condividi su Facebook

Con la riapertura delle scuole rimane la regola della distanza di 1 metro sui mezzi di trasporto. Si presenterà il problema del sovraffollamento.

Il Comitato tecnico-scientifico ha confermato la regola della distanza di un metro su bus, metro e tram
Coronavirus: confermata la regola della distanza di un metro fra i passeggeri di bus, metro e tram.

A breve riapriranno le scuole e, poiché è stata confermata dal Comitato tecnico-scientifico la regola della distanza di un metro dei passeggeri su bus, metro e tram, si presenterà il problema del sovraffollamento dei mezzi pubblici. Le Regioni protestano, chiedendo una deroga per poter assicurare i servizi di trasporto agli studenti.

Confermata distanza di 1 metro su bus e metro

A settembre il problema dei trasporti si presenterà in diverse città, vista la riapertura di scuole e uffici dopo le ferie.

I mezzi non sono sufficienti per garantire il trasporto di tutti questi cittadini mantenendo il metro di distanza. L’incremento dei passeggeri dipende soprattutto dalla scuola, la cui riapertura farà muovere dieci milioni di persone in più. Non basta il ricorso al trasporto privato, una soluzione non sufficiente secondo le Regioni. Le alternative non sembrano praticabili nell’immediato. Ad esempio, i separatori tra i posti non saranno disponibili in tempi brevi e riguarderanno soltanto i treni e i bus extra-urbani, non metro e bus locali.

Inoltre, non bastano gli orari di ingresso a scuola differenziati.

La protesta delle Regioni

Le Regioni chiedono una soluzione nazionale al governo. La Toscana ha inviato una lettera ai ministri dell’Istruzione, della Salute, dei Trasporti e al presidente del Consiglio, sostenendo di non poter dare risposte agli studenti toscani e chiedendo di poter far viaggiare i passeggeri senza distanziamento, ma soltanto indossando la mascherina. Molto dura è stata la reazione del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti: “Dopo le mascherine obbligatorie per i bambini a scuola e i divisori di plexiglas tra i banchi, a meno di un mese dall’inizio delle lezioni dal Governo arriva l’ennesima regola inapplicabile: il metro di distanza sui bus e i distanziatori.

Una follia che dimostra la totale inadeguatezza dei ministeri delle Infrastrutture e dell’Istruzione e la siderale distanza del Comitato tecnico dalla vita reale degli italiani“, ha detto Toti.

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giuseppina Maria Rosaria Sgrò

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.