×

Costringe il cane a fare il bagno: gli muore fra le braccia

Condividi su Facebook

In provincia di Rovigo un cane di grossa taglia è morto in braccio al suo padrone, dopo che quest'ultimo lo aveva spinto a fare il bagno in mare.

Rosolina Mare, un cane muore fra le braccia del suo padrone, il quale lo aveva spinto a fare il bagno
Rosolina Mare: uomo costringe il suo cane a fare il bagno, poi l'animale muore fra le sue braccia.

A Rosolina Mare, una località marittima in provincia di Rovigo, un cane muore fra le braccia del suo padrone dopo che quest’ultimo lo aveva costretto a fare il bagno. Dopo essere stato gettato di peso in acqua, il quattro zampe ha smesso di respirare.

Cane muore fra le braccia del padrone

Il fatto è accaduto sabato 22 agosto intorno alle 15:30 nella spiaggia libera di Rosolina Mare a fianco dello stabilimento Happy Days. Un uomo di origini straniere tra i 50 e i 60 anni avrebbe costretto il suo cane a fare il bagno.

Lo tirava a forza dentro l’acqua, finché non lo ha preso di peso e fatto entrare con il muso dentro l’acqua. Poco dopo, il boxer ha smesso di respirare, ma non è chiaro se è morto perché ha bevuto troppo o ha avuto un attacco di cuore. I bagnini si sono prodigati per circa 20 minuti attorno alla povera bestiola per fare il massaggio cardiaco e tentare di rianimarlo. Alla scena avrebbe assistito più di un bagnante, tanto che, dopo la morte dell’animale, il proprietario è stato assalito da qualche testimone.

La rianimazione è stata disperata e, alla fine, i proprietari del bagno Happy Days hanno dato un asciugamano con cui l’uomo ha avvolto il cane morto. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri che ha scortato il padrone fuori dalla spiaggia con il quattro zampe privo di vita fra le braccia.

L’uomo rischia una denuncia

I militari hanno raccolto le testimonianze e le generalità dell’uomo, il quale ora rischia una denuncia per maltrattamento di animali.

Nella spiaggia la tristezza è stata generale. “Mai vista una scena del genere”, ha commentato un imprenditore della zona che ha assistito all’accaduto.

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giuseppina Maria Rosaria Sgrò

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.