×

Scuola, senza mascherina se c’è distanziamento: la decisione del Cts

Condividi su Facebook

La mascherina a scuola non è obbligatoria per gli alunni di primaria e secondaria se c'è distanziamento e staticità tra i banchi.

mascherine a scuola, no se c'è distanziamento

Il Comitato Tecnico scientifico (Cts) si è pronunciato sull‘uso della mascherina a scuola, affermando che non bisogna indossarla obbligatoriamente se in aula vige il distanziamento di almeno 1 metro tra i banchi e se i ragazzi non si muovono, un aspetto, quest’ultimo, già sottolineato a inizio luglio.

Il rientro a scuola a settembre è questione di giorni, e la decisione presa dal Cts riguarda una misura che si applicherà agli alunni di primaria e secondaria e che, avvertono i consulenti del Governo, potrebbe cambiare al variare della situazione epidemiologica del Covid 19 in Italia e se le Asl territorialmente competenti dovessero richiedere di ritornare all’obbligo della mascherina in aula. Intanto i presidi esprimono profonda soddisfazione, soprattutto nei confronti dell’apprendimento dei più piccoli.

Gli alunni della primaria, fino agli 11 anni” – dice a la Repubblica Antonello Giannelli, presidente dell’associazione nazionale Presidi – “potranno rimuovere la mascherina in condizioni di distanziamento statico e questo non potrà che favorire la loro serenità e l’apprendimento in un clima relazionale più consono alla loro età”.

Cts, niente mascherina in aula

Il Comitato Tecnico Scientifico si guarda però bene dal rendere questa misura non necessaria in tutte le attività didattiche che si svolgeranno nella scuole italiane.

Soprattutto laddove il rischio di aerosolizzare il virus sia molto alto, ad esempio le lezioni di canto: “Per favorire l’apprendimento e lo sviluppo relazionale” – scrivono gli esperti del Comitato – “la mascherina può essere rimossa in condizione di staticità con il rispetto della distanza di almeno un metro e l’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione (ad esempio il canto)”.

L’attenzione dei tecnici non si ferma al solo utilizzo della mascherina in classe, bisogna rispettare tutte le altre parimenti fondamentali misure di prevenzione Covid: “‘L’uso delle mascherine” – fa sapere il documento del Comitato tecnico scientifico – ” è solo una delle misure di prevenzione che devono essere implementate in ambito scolastico in una corretta associazione con tutte le altre misure già raccomandate al fine limitare la circolazione del virus (come igiene dell’ambiente e personale, ricambio d’aria, sanificazione ordinaria)“.

Nei giorni scorsi l’assessore all’Istruzione della Regione Veneto, Elena Donazzan, aveva parlato di ‘tortura’ riguardo l’uso obbligatorio della mascherina a scuola.

Classe 1980, originario di Diamante (CS), è laureato in Scienze delle Comunicazioni e si occupa di scrittura creativa per il web. Ha collaborato con diverse testate, sia cartacee (‘CalabriaOra’ e ‘Il Meridione’) che online. Scrive per Notizie.it e Actualidad.es.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Vincenzo Bruno

Classe 1980, originario di Diamante (CS), è laureato in Scienze delle Comunicazioni e si occupa di scrittura creativa per il web. Ha collaborato con diverse testate, sia cartacee (‘CalabriaOra’ e ‘Il Meridione’) che online. Scrive per Notizie.it e Actualidad.es.

Leggi anche

melito napoli scuole chiuse
Cronaca

Covid Campania, scuole chiuse a Melito

27 Settembre 2020
A causa dell’aumento dei contagi covid in Campania, il sindaco di Melito ha deciso che le scuole rimarrano chiuse fino al 3 ottobre.
Entire Digital Publishing - Learn to read again.