×

Mascherine a scuola: chi non le mette rischia sospensione e 5 in condotta

Sospensione, 5 in condotta, interrogazioni: cosa rischiano gli studenti della scuola superiore che non indossano le mascherine.

Mascherine scuola 5 condotta

Mentre il Comitato tecnico-scientifico chiarisce che a scuola sarà obbligatorio indossare le mascherine chirurgiche e non quelle di stoffa, i presidi stanno già pensando a quali sanzioni prevedere per gli alunni che non le indosseranno, mettendo a rischio la propria salute e quella dei propri compagni e degli insegnanti.

Nessun fronte comune, al momento, ma un ampio ventaglio di proposte avanzate dai dirigenti scolastici, che spaziano dal 5 in condotta alla sospensione, passando per interrogazioni “punitive”.

Senza mascherine a scuola: 5 in condotta?

L’istituto tecnologico Volta di Perugia, per esempio, ha previsto come provvedimento disciplinare per chi non adempie all’obbligo di usare i dispositivi di protezione due interrogazioni ogni mattina per tre giorni. I dirigenti scolastici del Lazio sarebbero invece intenti ad abbassare il voto in condotta. La linea prevalente sembra comunque quella di riscrivere il Patto educativo di corresponsabilità e i regolamenti disciplinari introducendo sanzioni per chi non indossa le mascherine.

Così come si è multati se non la metti sull’autobus o in un luogo dove è obbligatoria perché non a scuola?“, si è chiesto Carlo Braga, preside dell’istituto Salvemini in provincia di Bologna.

Costui ha poi spiegato che la sua scuola ha stabilito provvedimenti fino alla sospensione per chi infrange le misure anti coronavirus, le stesse previste per qualsiasi azione pericolosa, come un pugno o una spinta.

Non tutti sono però d’accordo sulla linea dura. Domenico Squillace, preside del liceo scientifico Volta di Milano, ha sottolineato che “se imbocchiamo la strada delle punizioni non andremo da nessuna parte“. Altri dirigenti scolastici hanno protestato, sottolineando che gli insegnanti sono educatori e non sceriffi.

Mascherine gratis a scuola

Intanto il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha annunciato che l’obbligo di mascherina negli istituti scolastici non graverà sulle famiglie. Ogni giorno i dispositivi saranno infatti distribuiti gratuitamente nelle scuole, in modo da evitare anche il pericoloso effetto riciclo.

Contents.media
Ultima ora