×

Neonato trovato morto a Roccapiemonte: fermati marito e moglie

Un residente di Roccapiemonte ha trovato un neonato morto in un parco residenziale: il corpo del piccolo era ferito e ricoperto da formiche.

Neonato trovato morto Roccapiemonte

Tragedia a Roccapiemonte (Salerno), dove un neonato è stato trovato morto in un’aiuola di via Roma. I testimoni che lo hanno rinvenuto hanno spiegato che il piccolo aveva ancora il cordone ombelicale attaccato e che aveva una ferita alla testa.

Le autorità continuano a indagare sui responsabili dell’abbandono e hanno sottoposto i genitori del piccolo, lui di 47 anni e lei di 42, a fermo di indiziato di delitto per omicidio.

Neonato trovato morto a Roccapiemonte

Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 19 di mercoledì 2 settembre 2020 da parte di un passante che, dopo aver notato il corpicino in una siepe, ha subito dato l’allarme alle forze dell’ordine.

I carabinieri della locale stazione e i colleghi della compagnia di Mercato San Severino sono intervenuti insieme alla polizia municipale. Presente anche il medico legale che ha esaminato il corpo, poi trasferito all’obitorio dell’ospedale di Nocera Inferiore per l’autopsia. Resta infatti da capire se la ferita alla testa sia stata provocata dalla caduta o sia antecedente.

Sul caso la Procura ha aperto un fascicolo tra le cui ipotesi vi è anche quella di omicidio.

Scosso dall’accaduto così come tutta la sua comunità, il sindaco Carmine Pagano ha parlato di una tragedia immane che spera possa risolversi presto.

I testimoni: “Sembrava che dormisse”

L’uomo che ha trovato il piccolo ha spiegato che stava andando in garage prima di uscire con sua moglie quando ha notato qualcosa nell’aiuola. “Sembrava un giocattolo, un bambolotto“, ha raccontato. Ha quindi chiamato il suo amico he si trovava nei pressi del parco e lui si è accorto subito che fosse un bambino.

La moglie ha affermato che l’impressione era quella che il bimbo dormisse mentre il terzo testimone ha sottolineato di aver visto delle formiche che camminavano sul corpo.

Contents.media
Ultima ora