×

Dramma sulle Tre Cime di Lavaredo: finanziere morto nell’esercitazione

Era lì per soccorrere, ma è stato soccorso invano. Così è scomparso un finanziere, falciato dall'elicottero su cui stava tornando.

Finanziere morto tre cime Lavaredo

Dramma sulle Tre Cime di Lavaredo, dove un finanziere è morto in circostanze drammatiche. Pare, infatti, sia stato falciato da un elicottero nel bel mezzo di un’esercitazione. È quanto riporta il gruppo del soccorso alpino, di cui la vittima faceva parte.

Non si arrestano gli incidenti in alta quota.

Finanziere morto sulle Tre Cime di Lavaredo

Quella che doveva essere un’esercitazione si è trasformata in tragedia. Sergio Francese aveva 55 anni e faceva parte del Gruppo di Soccorso Alpino della Guardia di Finanza. Sabato 5 settembre si trovava sulle Dolomiti per un’esercitazione fra uomini del Soccorso Alpino di Cadore, Cortina d’Ampezzo e quelli del Soccorso alpino e speleologico veneto.

Nel mezzo dell’esercitazione, il collega è stato urtato dalle eliche dell’elicottero, in quel momento in hovering. L’hovering è una fase in cui il velivolo è in volo statico. Viene utilizzata per le fasi di soccorso in alta quota.

Nessuna speranza per il finanziere

Le condizioni di francese sono apparse subito gravi. Il colpo è stato molto violento. Sul posto sono intervenute tutte le squadre di soccorso specializzato che prendevano parte all’operazione.

Ma ogni tentativo è stato inutile, e l’uomo è stato dichiarato morto sul colpo. La salma, trasportata a valle, è ora a disposizione della magistratura.

Molti colleghi hanno espresso cordoglio per l’uomo: da Maurizio Dellantonio, presidente nazionale del Soccorso alpino e speleologico al ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri. Anche la Ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha espresso il suo grande cordoglio.

Contents.media
Ultima ora