×

Coronavirus, focolaio a Polignano: nell’azienda agricola anche Meloni e Fitto

Condividi su Facebook

Un nuovo focolaio di coronavirus è stato individuato a Grottaglie: sarebbe connesso al cluster nell'azienda agricola di Polignano a Mare.

Fitto e Meloni nell'azienda agricola di Polignano dove è scoppiato un focolaio
Fitto e Meloni nell'azienda agricola di Polignano dove è scoppiato un focolaio

Sono 78 i positivi individuati tra i dipendenti di un’azienda agricola di Polignano a Mare, in Puglia, dove è scoppiato un nuovo focolaio di coronavirus. I controlli sono scattati non appena una lavoratrice ha lamentato i primi sintomi, ma si è concretizzato il timore di una “fuoriuscita” del contagio all’esterno dello stabilimento: 9 lavoratori di Grottaglie venuti a contatto con l’azienda sono risultati positivi.

Per la SOP di Polignano sono passati anche Giorgia Meloni e Raffaele Fitto durante il loro tour elettorale. Una visita durante la quale nessuno sembra aver indossato le mascherine o mantenuto le distanze di sicurezza, a giudicare dalle foto che circolano sul web. Nessun pericolo di contagio, considerato che la visita è avvenuta lo scorso 25 agosto. Ma questo non basta a placare le polemiche di chi punta il dito contro l’ipocrisia della leader di FdI e del candidato alle Regionali, che predicano il rispetto delle norme anti Covid per poi violarle apertamente.

Contagi anche a Grottaglie

Il focolaio di Polignano si espande e fa paura anche a Grottaglie, in provincia di Taranto. Il sindaco Ciro D’Alò ha ufficializzato la presenza di 10 positivi in città, di cui 9 connessi al cluster dell’azienda agricola SOP: sarebbero tutti “lavoratori che in questi giorni sono transitati all’interno dell’azienda sita a Polignano a Mare. Chiunque abbia effettivamente lavorato negli ultimi 14 giorni presso la suddetta azienda deve immediatamente mettersi in isolamento fiduciario in attesa di essere ricontattati dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Taranto, a prescindere dal risultato di eventuali tamponi già eseguiti”.

Polignano, focolaio in azienda agricola

L’azienda in questione, la SOP, ha subito provveduto alle operazioni di sanificazione degli ambienti, mentre il Dipartimento di prevenzione della ASL di Bari ha dato il via a un’indagine epidemiologica che hanno confermato l’esistenza di un focolaio tra i dipendenti. La notizia è stata confermata dal sindaco Domenico Vitto, che tramite social ha annunciato l’installazione di “una tenda nei pressi del campo sportivo per tutti coloro che vorranno effettuare il tampone con modalità drive-in, dopo la prenotazione al link predisposto dalla Asl, a cominciare dai contatti più stretti dei positivi”.

Il primo cittadino ha poi lanciato un appello rivolto alle forze politiche e a tutti i cittadini: “È il momento di unire le forze e di mettere da parte per un attimo le beghe politiche perché c’è in gioco la salute di tutti noi”.

Sotto osservazione anche il Comune di Polignano a Mare, dove una stagista è risultata positiva al coronavirus. Il sindaco ha disposto la chiusura degli uffici a scopo precauzionale, mentre tutto il personale è stato sottoposto a test sierologico. Al momento, la metà degli esami ha dato esito negativo.

LEGGI ANCHE:

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Contents.media