×

Pontassieve, chi è la donna che ha aggredito Salvini?

Se ne sono dette tante sulla 30enne, ma il sindaco Monica Marini ha raccontato un aneddoto circa il passato della donna.

Matteo Salvini

In questo articolo ci concentreremo sulla donna di origine congolese che ha aggredito Matteo Salvini a Pontassieve. Come era prevedibile, dopo quanto attuato, la 30enne è finita sotto la gogna mediatica dei social network. Tante ne sono state dette sulla giovane protagonista della sfuriata nei confronti del leader della Lega.

In realtà il suo passato presenta diversi elementi che potrebbero spiegare il suo comportamento. A dire qualcosa sulla 30enne è stata Monica Marini, sindaco di Pontassieve.

Pontassieve, Salvini aggredito da una 30enne

Una donna di 30 anni ha aggredito Matteo Salvini a Pontassieve. La giovane, di origine congolese, si è avvicinata al leader della Lega urlandogli: “Ti maledico”. In seguito gli ha strappato la camicia e il rosario. Il sindaco Monica Marini ha confermato come al momento la 30enne risulti impiegata presso il comune di Pontassieve, selezionata con bando della leva civile a livello nazionale. Sui social, Salvini ha criticato il fatto che una persona dall’indole così aggressiva possa stare a contatto con fasce di popolazione quali giovani e disabili.

Il passato della donna

Monica Marini ha riportato un episodio del passato delle ragazza: “In passato lei è stata oggetto di pesanti discriminazioni: una persona gli ha sputato addosso ingiuriandola perché di colore,chiamandola scimmia, offendendola pesantemente”. È possibile, a detta del sindaco di Pontassieve, che questa esperienza possa avere influito sulla sua psiche. Dopo l’aggressione a Salvini la giovane sarebbe andata in confusione, tanto da non rendersi conto (almeno in apparenza) di ciò che aveva fatto.

Contents.media
Ultima ora