×

Covid, per il pediatra ai bambini la febbre va misurata a scuola

Condividi su Facebook

Misurare la temperatura all'ingresso a scuola? È quanto propone il pediatra Farnetani: "Non è sfiducia alle famiglie, ma i pidocchi lo dimostrano".

bambini scuola covid

Per arginare il Covid a scuola, andrebbe misurata la febbre ai bambini all’ingresso. Ad affermarlo è il pediatra Italo Farnetani, docente alla Libera Uninversità Ludes di Malta, che avanza la stessa proposta già attuata in altri luoghi pubblici.

Covid, misurare la febbre ai bambini a scuola

Secondo il pediatra, la febbre andrebbe misurata all’ingresso a scuola. L’esperto, che è anche docente universitario, ci tende a specificare: “Non per sfiducia nei confronti delle famiglie, ma perché al momento di uscire per andare a scuola manca il tempo, i bambini e i genitori vanno di fretta e si potrebbero creare errori od omissioni. Ce lo dice il fenomeno dei pidocchi“.

Un onere in meno per i genitori? Non di certo, secondo Farnetani. La scuola dovrà essere impegnata in primo piano nel monitoraggio della temperatura. Questo, però, non sgraverebbe le famiglie di una doverosa misurazione prima di portare i figli a scuola.

Famiglie, alleate della scuola nella gestione sanitaria

Farnetani si avvale di un’esperienza pregressa: quella del trattamento contro la pediculosi. Nel trattamento dei pidocchi – afferma – “è noto che le recrudescenze sono legate al fatto che non tutte le famiglie fanno i controlli e il trattamento“.

Ragion per cui, affidare alle sole famiglie il monitoraggio della temperatura dei propri figli potrebbe non bastare a spezzare un’eventuale catena del contagio. La scuola, in questo senso, può fare molto per implementare il tracciamento di eventuali bambini infetti.

Sul tema della messa in sicurezza, è tornata a parlare anche la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina. La scuola, ripartita ufficialmente il 14 settembre, nonostante le riaperture differenziate in alcune regioni.

Azzolina ha, inoltre, fatto un invito al senso di responsabilità da parte delle scuole, perché a bambini e ragazzi possa essere offerta una parvenza di ritorno alla normalità.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.