×

Bari, 53enne pestato a sangue: morto dopo 3 giorni

Condividi su Facebook

Il 53enne di Bari dopo esser stato pestato, è entrato in coma, ma sarebbe morto per non aver dichiarato ai medici la sua condizione.

pestato morto tre giorni bari
pestato morto tre giorni bari

A Bari un uomo di 53 anni è morto dopo esser stato pestato lo scorso 22 agosto, dopo 3 giorni in coma farmacologico. L’uomo era stato ricoverato in ospedale per un semplice malore, senza dichiarare ai medici l’aggressione subita precedentemente.

Le autorità hanno aperto un’indagine, scoprendo l’identità del suo aggressore grazie alla telecamere di sicurezza.

Bari, 53enne morto pestato a sangue

Onofrio Coppolechia, 53enne di Bari era stato ricoverato in ospedale per un semplice malore, senza dichiarare di esser stato pestato, e dopo 3 giorni di coma è morto per le troppe percosse subite. Lo scorso 22 agosto, infatti, l’uomo era stato picchiato con calci e pugni da un giovane, ma in ospedale non avrebbe dichiarato nulla.

Per questo motivo i carabiniri hanno aperto un’indagine. L’autopsia ha subito rilevato un trauma cranico dovuto all’aggressione, oltre alle numerose botte e lividi. In seguito i militari hanno deciso di guardare le immagini delle telecamere di sicurezza presenti nella zona del pestaggio, appurando l’identikit dell’aggressore.

Si trattava di un pregiudicato 26enne che avrebbe indossato guanti da baseball, mascherina e cappellino per non farsi riconoscere.

Nella sua abitazione gli agenti hanno rintracciato l’abbigliamento precedentemente descritto, che è stato sequestrato come prova schaicciante della sua colpevolezza. Ora il 26enne si trova in carcere e sarà processato per omicidio.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.