×

Coronavirus, positivo imprenditore a Formia: preparati già 80 tamponi

Condividi su Facebook

Il titolare di un'azienda di pescato di Formia, in provincia di Latina, è attualmente ricoverato dopo essere risultato positivo al coronavirus.

Torna l’allerta coronavirus a Formia, in provincia di Latina, dove il titolare di un’azienda del settore ittico è attualmente ricoverato presso l’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma dopo essere risultato positivo al Covid-19. A seguito del contagio dell’imprenditore, fortunatamente in condizioni di salute non gravi, le autorità sanitarie hanno immediatamente attivato i protocolli del caso per i venti dipendenti dell’azienda Purificato Srl e per gli acquirenti, gli operatori ittici e i loro familiari che in questi giorni sono entrati in contatto con l’uomo, per un totale complessivo di circa ottanta tamponi da effettuare nei prossimi giorni.

Coronavirus, imprenditore positivo a Formia

A comunicare la notizia è stata la sindaca di Formia Paola Villa, che in un post pubblicato sulla pagina Facebook del comune ha voluto rassicurare circa le condizioni dell’imprenditore: “La prima notizia che ci preme dare è che, anche se ricoverato presso lo Spallanzani di Roma, il nostro concittadino sta reagendo bene alle cure e alle terapie anti – covid”.

La prima cittadina ha inoltre annunciato l’imminente analisi epidemiologica da parte delle autorità sanitarie, che verrà effettuata al fine di circoscrivere l’areale del contagio tramite: “Un Drive in per tamponi sul territorio comunale, affinché con agilità e tempistiche ridotte si potranno eseguire un gran numero di tamponi ed avere nel minor tempo possibile il quadro esatto della situazione”.

Le polemiche sui contagi

Nel frattempo però non sono mancate le polemiche in merito all’eventualità che alcuni dipendenti, quando non lo stesso titolare, abbiano continuato a lavorare in azienda nonostante gli evidenti sintomi. In un post della Purificato Srl infatti si può leggere: “In quest’ultima settimana abbiamo avuto in azienda dei casi influenzali, niente che potesse far pensare al COVID-19, inoltre l’esame sierologico effettuato era risultato negativo. Tra gli influenzati anche Gianni Purificato che Sabato 12 Settembre a causa della febbre elevata e per misura precauzionale si è fatto ricoverare.

In ospedale è stato sottoposto al tampone che è poi risultato positivo. Tampone risultato positivo anche per un altro dipendente che aveva febbre alta”. Non è chiaro dunque se l’imprenditore continuasse a recarsi in azienda con la febbre.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.