×

Immunologa Viola: “Sanificare quaderni e penne di scuola non serve”

Condividi su Facebook

Per la dottoressa dell'Università di Padova non servono "procedure assurde per sanificare quaderni, compiti, libri, matite e pennarelli".

immunologa Viola scuola
immunologa Viola scuola

Tra banchi mancanti, bambini disabili impossibiliti a tornare in aula e un istituto di Massa costretto a chiudere dopo mezz’ora dalla riapertura, lunedì 14 settembre 5,6 milioni di studenti italiani hanno fatto ritorno a scuola dopo mesi di interruzione a causa dell’emergenza coronavirus.

A commentare la ripresa è stata anche l’immunologa Antonella Viola, la quale ha dichiarato: “Sanificare quaderni e penne di scuola è aria fritta, non serve”.

Immunologa Viola commenta il ritorno a scuola

Antonella Viola, dottoressa dell’Università di Padova, sul suo profilo Facebook ha detto la sua sul ritorno in classe di milioni di studenti italiani. “Sto sentendo di procedure assurde per sanificare quaderni, compiti, libri, matite e pennarelli”, ha scritto. Quindi ha tenuto a sottolineare: “La procedura è semplice: lavatevi le mani! Tutto il resto è aria fritta.

Le indicazioni restano utili consigli in vista del referendum e delle elezioni.

Lo ha ribadito la stessa immunologa: “Questo vale per i quaderni tanto quanto per la matita che useremo per votare. Mascherina, amuchina e andiamo avanti!”.

In accordo con il commento espresso dalla Viola è il collega dell’Università di Pisa, l’epidemiologo Pierluigi Lopalco. Per lui “è pari a zero” il rischio che corrono gli insegnati usando i quaderni dei loro alunni o le fotocopie distribuite in classe e poi riprese dal docente.

Sulla carta il coronavirus resiste oggettivamente molto poco, è una superficie particolarmente permeabile. Ogni gocciolina emessa tende a essere assorbita, in questo modo se si toccano con le mani i fogli c’è evidentemente meno rischio”, ha ricordato. Quindi ha ribadito: “Il rischio di contrarre l’infezione da coronavirus è molto vicino allo zero”. Anche per Lopalco il consiglio resta sempre lo stesso: “La prima misura per difenderci da queste infezioni è l’igiene delle mani.

L’insegnante dopo aver ritirato i compiti si passa del gel alcolico e così elimina il rischio”.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.