×

Coronavirus, assegno per i figli: a Bolzano 400 euro per ogni minore

Condividi su Facebook

La provincia di Bolzano mette a disposizione delle famiglie un assegno da 400 euro per i figli minori: chi può richiederlo e come.

Coronavirus: cosa cambia negli assegni di mantenimento
Molte famiglie sono colpite dalla crisi economica: cosa cambia per i genitori che non hanno più modo di versare l'assegno di mantenimento?

Per sostenere le famiglie in difficoltà a causa dell’epidemia di coronavirus, la provincia autonoma di Bolzano concederà alle famiglie un assegno di 400 euro, erogato una tantum, per ciascuno dei figli minorenni. I requisiti per ottenerlo sono i medesimi stabiliti precedentemente per le prestazioni emergenziali.

Coronavirus: assegno per i figli a Bolzano

Si tratta di un contributo accessorio per le persone che hanno subito gravose penalizzazioni reddituali a causa della pandemia. Durante la conferenza stampa seguita alla seduta della Giunta provinciale, l’assessore alla Famiglia ha sottolineato che la trattazione avverrà in modo semplice e poco burocratico, come già avvenuto per l’aiuto immediato e per il contributo straordinario al canone di locazione e per le spese accessorie.

Potranno ottenere l’assegno quelle famiglie in cui almeno un membro nella fase acuta della crisi (a partire da febbraio 2020) ha subito l’interruzione o la revoca dell‘attività lavorativa oppure una perdita del reddito derivante da tali attività, sia come lavoratore dipendente che come lavoratore autonomo.

Per poter ottenere il beneficio le famiglie dovranno presentare ai Distretti sociali di riferimento le relative domande di concessione dell’assegno dal 25 settembre al 30 ottobre 2020.

Si stima che la provincia spenderà circa 4,5 milioni di euro per concedere le agevolazioni previste. Potranno presentare la domanda sia i nuclei che hanno già percepito sostegni tramite le misure d’emergenza, sia coloro che, pur avendo i requisiti, non ne avevano fatto richiesta.

Secondo i dati erano state molte le famiglie che avevano ottenuto questi ultimi. Circa 1.250 hanno beneficiato dell’aiuto immediato mentre 6.200 persone hanno ricevuto il contributo straordinario al canone di locazione e per le spese accessorie.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.