×

Viviana Parisi, gli operai raccontano l’incidente in galleria

Condividi su Facebook

Gli operai raccontano quello che è accaduto nel momento dell'incidente in galleria con Viviana Parisi.

Viviana Parisi
Viviana Parisi

Continuano senza sosta le indagini sul caso di Viviana Parisi e gli inquirenti stanno facendo controllare l’automobile della donna e il furgone degli operai, entrambi coinvolti nell’incidente in galleria, avvenuto poco prima che la donna scappasse. Secondo quanto riportato dal legale del padre della Parisi, l’incidente sarebbe tutt’altro che lieve.

In realtà pare che l’impatto sia stato molto forte, tanto da far pensare che il piccolo Gioele, non assicurato al seggiolino, possa aver riportato lesioni interne molto gravi. L’avvocato Claudio Mondello, cugino del marito di Viviana, sembra escludere che il piccolo possa essere morto nell’incidente.

Gli operai raccontano l’incidente

Viviana Parisi, prima di fuggire via da quell’autostrada, ha avuto un incidente con un furgone. Se inizialmente si pensava che l’incidente fosse di natura lieve, dopo diversi rilevamenti sulle vetture si è capito che in realtà l’impatto è stato più forte di quello che si pensava.

A rivelarlo sono stati gli stessi operai che erano a bordo del furgone al momento dell’incidente e che hanno visto Viviana Parisi fermare l’auto poco più avanti e andarsene. Le loro parole spiegano perfettamente la dinamica dell’incidente, anche se purtroppo ulteriori dettagli restano nel mistero.

Stavamo percorrendo la galleria con un furgone, sulla corsia di destra della Palermo Messina improvvisamente abbiamo sentito lo stridio di una frenata proveniente dal lato posteriore ed immediatamente dopo un urto, sul nostro sportello anteriore.

Un’Opel Corsa ci è venuta contro. Ho perso il controllo del mezzo, mentre l’auto andava avanti, sbandava, e poi si è fermata cinquanta metri dopo” hanno spiegato gli operai. “É stato un urto violento tanto che ho sbandato, ho urtato più volte il marciapiede di destra, i pneumatici sono scoppiati e il vetro del finestrino accanto a me si è frantumato in mille pezzi, lo sportello anteriore ha riportato parecchi danni per l’impatto dell’auto” hanno concluso.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.