×

“Tunisina fitusa”: donna cacciata da un bar a Marsala perché straniera

Condividi su Facebook

Una donna di origini tunisine sarebbe stata cacciata con parole razzista da un locale nel centro storico. Un caso di razzismo?

"Tunisina fitusa": donna cacciata da un bar a Marsala perché straniera

Una donna di origini tunisine sarebbe stata cacciata da un bar del centro storico di Marsala perché straniera. Dopo aver chiesto di andare in bagno, i dipendenti del locale l’avrebbero coperta di insulti pesanti. Se confermato, ci sarebbe l’ombra del razzismo nella vicenda che ha per protagonista una donna sposata con un marsalese.

Donna cacciata da un bar a Marsala: il caso

La donna, vittima dell’aggressione verbale, sarebbe entrata in un bar per usufruire della toilette. Per farlo, era disposta a prendere un caffè o, eventualmente, un’altra consumazione. La donna soffre di una patologia renale, per cui non potrebbe trattenere molto lo stimolo fisiologico. In prima battuta, era entrata in un bar, che avrebbe detto di non avere disponibilità d’acqua.

La donna, una tunisina sposata con un cittadino di Marsala, sarebbe quindi entrata nel bar prospiciente. Proprio lì, davanti ai frequentatori del locale, i dipendenti avrebbero inaspettatamente inveito contro di lei.

“Sei una bugiarda”: tunisina cacciata

Entrata nel bar, la donna ha dichiarato che avrebbe chiesto di usufruire della toilette. La risposta sarebbe stata la medesima: “Siamo senza acqua”. Dato il problema di salute, la vittima dello scontro verbale ha, allora, insistito, dichiarando di essere incinta.

A quel punto, i dipendenti le avrebbero dato della “bugiarda“. Poi l’avrebbero attaccata con attacchi razzisti. Alla fine, l’insulto vergognoso: “Fitusa, vattene“, “Vattene, puzzolente“. Davanti all’aggressività del locale nella piazza di Marsala, la donna sarebbe uscita scoppiando in lacrime. Tutta la dinamica dell’episodio si sarebbe svolta davanti agli occhi del piccolo figlio della donna.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.