×

I familiari di Gaetano: “Aiutateci a trovare chi lo ha gambizzato”

Condividi su Facebook

“Aiutateci ad avere giustizia”, questo l’appello della famiglia di Gaetano Barbuto Ferraiuolo, che è stato ferito nella notte del 21 settembre.

familiari Gaetano appello
familiari Gaetano appello

Una lite per una precedenza mancata sulla strada. Questo è il motivo che avrebbe portato i giovani che hanno ferito gravemente Gaetano Barbuto Ferraiuolo, giovane 21enne incensurato di Napoli. Il ragazzo quella tragica notte del 21 settembre era stato colpito da da ben 7 proiettili.

Arrivato in ospedale il ragazzo era già in condizioni disperate. Da domenica è in coma farmacologico. C’è di più perché sei proiettili su sette hanno colpito in pieno le sue gambe che si sono danneggiate in modo irrimediabile. I medici quindi non hanno potuto fare altro che amputarle.

Si cercano ora i responsabili della gambizzazione di Gaetano che tuttora rimangono sconosciuti. I genitori hanno lanciato un appello alla cittadinanza chiedendo di poter fornire, anche in anonimato qualsiasi informazione che possa svelare l’identità dei responsabili.

familiari Gaetano appello1

Gaetano Barbuto Ferraiuolo: l’appello dei familiari

“Mio figlio ha perso l’uso delle gambe e rischia ancora la vita. Sconosciuti, a bordo di un’Opel Astra, avrebbero iniziato più volte a colpirlo prima picchiandolo e poi sparando agli arti inferiori, non sappiamo il perché”, ha dichiarato il padre di Gaetano.

Il padre ha poi proseguito precisando: “L’amico che stava con lui e che è rimasto sostanzialmente illeso non ha ancora spiegato chiaramente le dinamiche della vicenda. Ringrazio il personale medico del Pellegrini per quello che sta facendo”. Si è infine appellato alla cittadinanza affinché venga fatta giustizia.

Su questo tema è intervenuto anche il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli al quale la famiglia si era rivolto per diffondere l’appello.

“Quello che è successo al povero Gaetano è roba da Far West poteva succedere a chiunque. Gaetano potrebbe essere il figlio di ogni napoletano. Noi chiediamo di rompere il muro dell’omertà e garantire alla giustizia queste belve. Ancora una volta chiediamo tolleranza zero sui nostri territori”

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.