×

Il prof positivo che insegnava dall’ospedale: “Ora sono disoccupato”

Condividi su Facebook

L'amore per il suo lavoro non è valso a garantirgli una cattedra: il prof positivo che continuò a insegnare dall'ospedale è adesso disoccupato.

Prof Covid disoccupato Ambrogio Iacono

Ambrogio Iacono soltanto pochi mesi fa era diventato un simbolo. Il professore di Ischia aveva deciso di continuare a insegnare ai suoi alunni tramite la Dad nonostante si trovasse in un letto di ospedale dopo essere risultato positivo al Covid-19.

Il grande gesto d’amore verso la sua professione gli aveva regalato anche gli encomi del premier Giuseppe Conte e il titolo di Cavaliere del Lavoro assegnatogli dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ciò, tuttavia, non è bastato a garantigli una cattedra.

Da prof idolo positivo al Covid a disoccupato

Al momento sono disoccupato“, ha raccontato Ambrogio Iacono, professore di Ischia che insegna Scienze integrate, entrato nel cuore di tutti per avere continuato ad insegnare nonostante il ricovero per la positività al Covid-19.

L’istituto alberghiero Telese, in cui durante la pandemia aveva proseguito le lezioni tramite la didattica a distanza, gli ha comunicato il mancato arrivo della nomina ad insegnante di ruolo. Il Cavaliere del Lavoro, dunque, resta precario ed è attualmente senza occupazione.

La nomina – spiega Iacono potrebbe arrivare tra qualche settimana o magari tra sei mesi ma quello che mi spiace di più è non poter continuare a seguire gli studenti con cui avevo stretto un bellissimo rapporto.

Purtroppo alla fine i ragazzi sono quelli più penalizzati dalla precarietà. Credo che proprio quest’anno, per garantire continuità a ragazzi già segnati da mesi complicati, sarebbe stato utile riconfermare i precedenti insegnanti“.

Intanto, il docente contagiato ad aprile scorso si sta ancora sottoponendo ad una cura per gli effetti a lungo termine dati dal Covid-19: “I polmoni sono rimasti un po’ affaticati, spesso ho l’affanno. Non è stata e non è una passeggiata, insomma, e tenere un filo con i miei studenti nei mesi più difficili è stato di grande aiuto.

Anche perché io lavoro con la terra, e sono convinto che per non far marcire un frutto sia necessario seguirne costantemente la crescita, senza abbandonarlo“, conclude.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.