×

Aurelio Visalli, in un post uno dei ragazzi nega l’accaduto

Condividi su Facebook

È giallo su un post pubblicato e poi rimosso da uno dei due giovani salvati da Aurelio Visalli.

il post su aurelio visalli

È giallo su un post pubblicato e poi cancellato da uno dei due giovani che, avendo deciso di voler fare il bagno in mare nonostante l’allerta meteo, ha portato il sottoufficiale Aurelio Visalli a tuffarsi in acqua per salvarli. Secondo la ricostruzione ufficiale, il militare si è gettato in acqua in mutande per salvare i due ragazzini di 13 e 15 anni finiti in balia della corrente a causa del mare troppo agitato.

Il più piccolo è riuscito a raggiungere la riva, mentre per il 15enne l’operazione di salvataggio si è rivelata molto più complicata. Visalli è riuscito a portare in salvo il giovane prima di essere travolto dalla corrente e sparire nelle acque del mare di Milazzo.

Il post su Aurelio Visalli: è polemica

A fare scalpore all’indomani della tragedia è stato un post pubblicato su Facebook da uno dei due ragazzini: “Sono sano e salvo – ha scritto- mentre facevo le capriole in spiaggia, a me al mio amico ci prende in pieno un’onda e mi trascina al largo.

Nessuno si è buttato, quindi prima di dire che qualcuno è morto per salvare me… Cazz…”. Per il giovane, dunque, il sottoufficiale non è morto per salvare lui, anzi, ha negato addirittura l’accaduto ma poi, forse anche per i commenti ricevuti, ha deciso di rimuovere il suo post dal social network.

Il post

Sull’episodio ha deciso di intervenire anche il sindaco di Milazzo invitando tutti a darsi una calmata. Un invito rivolto soprattutto a quanti, sempre sui social, si sono scagliati con insulti e improperi ai danni dei due ragazzini tratti in salvo lo scorso sabato.

Giornalista pubblicista dal 2006, collabora con il quotidiano La Sicilia ed è direttore del quotidiano online Novetv.com. Ha firmato articoli anche per il FattoQuotidiano.it, nel 2018 ha vinto il premio internazionale Luchetta per un'inchiesta sul caporalato. Autore del libro "L'Infanzia Negata" edito da Albatros.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Carmelo Riccotti La Rocca

Giornalista pubblicista dal 2006, collabora con il quotidiano La Sicilia ed è direttore del quotidiano online Novetv.com. Ha firmato articoli anche per il FattoQuotidiano.it, nel 2018 ha vinto il premio internazionale Luchetta per un'inchiesta sul caporalato. Autore del libro "L'Infanzia Negata" edito da Albatros.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.