×

Jonathan Galindo, parla il creatore della maschera del Pippo umano

Condividi su Facebook

Mentre le forze dell'ordine stanno cercando di risalire all'identità di Jonathan Galindo, sul web il creatore della maschera racconta la sua verità.

Mentre le forze dell’ordine stanno cercando di risalire all’identità di Jonathan Galindo, sul web il creatore dell’ormai nota maschera del Pippo umano ha raccontato l’origine del personaggio e come lui non centri nulla con chi utilizza l’immagine di quest’ultimo per terrorizzare i bambini sui social.

Nel frattempo alla redazione del programma televisivo Le Iene è giunto un messaggio di un individuo che ha dichiarato di essere colui che si cela dietro il suicidio del ragazzino 11enne di Napoli, ma per il momento non è chiaro se si tratti di uno scherzo o meno.

Jonathan Galindo, parla il creatore della maschera

Il presunto creatore della maschera del Pippo umano esce allo scoperto lo scorso 3 luglio, quando l’utente Twitter Dusky Sam pubblica il seguente messaggio: “Ciao a tutti.

Questa follia di Jonathan Galindo sembra stia terrorizzando tantissimi ragazzi facilmente impressionabili. Le foto e i video sono miei, del 2012-2013. Erano per il mio bizzarro piacere personale, non per qualche cacciatore del brivido dei giorni nostri che cerca di spaventare e bullizzare la gente. Se ricevete un messaggio da qualcuno che vuole iniziare qualche gioco, non interagiteci”.

Sul proprio account Dusky Sam si definisce mask maker e filmmaker, così come affine al mondo del video making era anche James Fazzaro, colui che nel 2012 pubblicò per la prima volta sui social una fotografia della maschera che anni dopo venne utilizzata dal misterioso Jonathan Galindo.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Daniela giovannini
6 Ottobre 2020 14:39

Ovunque bambini e ragazzini chini sul cellulare .genitori assenti . Così si spengono in anticipo le possibili future istanze di una generazione costretta a vivere in una sorta di bolla triste molto triste .


Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.