×

Firenze, 2 fratellini risultati positivi alla cocaina

Condividi su Facebook

Mamma si accorge di comportamenti strani nei figli e li porta in ospedale: entrambi sono risultati positivi alla cocaina.

A Firenze due fratellini di 2 e 5 anni sono risultati positivi alla cocaina
Firenze: 2 fratellini trovati positivi alla cocaina.

In Toscana, precisamente a Firenze, due fratellini di due e cinque anni sono risultati positivi alla cocaina. La madre, avendo notato nei due piccoli degli strani comportamenti, li ha fatti visitate all’ospedale pediatrico Meyer, dove i medici hanno diagnosticato la positività a questa sostanza stupefacente.

Indagato il padre.

Fratellini risultati positivi alla cocaina

La giovane madre non riconosceva più i suoi bambini: sguardo perso, stati di agitazione, continui risvegli durante la notte. Fino a quando la donna non ha deciso di portarli in ospedale , dove quello che era un semplice sospetto è diventato una certezza: i suoi due bambini sono stati trovati positivi alla cocaina. Per la vicenda, che risale allo scorso maggio, è indagato il padre dei bambini, un uomo di 39 anni.

Dopo il ricovero per gli esami del caso i bimbi sono stati dimessi dal Meyer, adesso stanno bene e non hanno riportato conseguenze. Il più piccolo dei due ha riportato una prognosi di dieci giorni. La giovane mamma si è accorta degli strani comportamenti dei figli quando sono ritornati da lei dopo aver trascorso un periodo col padre, dal quale si sta separando.

Le indagini

Le indagini sono state affidate alla squadra mobile della questura di Firenze.

L’ipotesi degli investigatori, coordinati dal pm Giacomo Pestelli, è che i bimbi possano essere entrati in contatto accidentalmente con la cocaina a casa del padre. Il 39enne d’altronde avrebbe ammesso di essere un consumatore occasionale di polvere bianca proprio mentre veniva ascoltato dagli inquirenti. Del resto, è l’unico dei familiari che è risultato positivo al drug test per la cocaina. Negativi sono risultati sia la madre che il suo attuale compagno.

Recentemente la procura di Firenze ha chiuso le indagini a suo carico accusandolo dei reati di lesioni personali colpose, abbandono di persone minori e violazione degli obblighi di assistenza familiare.

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giuseppina Maria Rosaria Sgrò

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.