×

Atleta africana insultata al bar: sindaco di Pavia chiede cittadinanza

Condividi su Facebook

Il sindaco di Pavia ha deciso di scrivere al presidente della Repubblica Mattarella per far ottenere la cittadinanza ad una giovane atleta africana.

atleta insultata pavia

Danielle Frederique Madam, giovane atleta camerunense residente a Pavia, è stata insultata in un bar in seguito ad alcune dichiarazioni sul caso Suarez, e così il sindaco ha deciso di scrivere a Mattarella per farle ottenere la cittadinanza italiana.

Pavia, atleta insultata: chiesta cittadinanza

Il sindaco di Pavia Mario Fabrizio Fracassi ha deciso di scrivere a Mattarella per concedere la cittadinanza italiana a Danielle Frederique Madam, atleta 23enne originaria del Camerun, ma da 16 anni in Italia.

Sui social, la giovane atleta africana aveva commentato con molto vigore il caso Suarez, in cui sembra che l’università di Perugia abbia tentato di concedere una cittadinanza lampo al calciatore, su previa richiesta della Juventus.

Proprio sui social, la ragazza si è ritrovata a leggere molti insulti, ma un uomo l’ha pure contestata di persona, come riporta il sindaco della città: “Sabato un uomo sui 45 anni è entrato, ha consumato, pagato, e poi mi ha guardato, evidentemente mi ha riconosciuta e ha esclamato: ‘Tu non sei italiana, a cosa ti serve diventare italiana? Tu non diventerai mai italiana‘”.

Lettera al presidente della Repubblica

Il primo cittadino pavese ha così deciso di scrivere una lettera a cuore aperto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, con lo scopo di convincerlo ad concederle la cittadinanza italiana.

Signor Presidente porgendoLe i miei saluti e quelli di Pavia“, così esordisce la missiva del sindaco. “Le rivolgo queste brevi righe per porre alla Sua attenzione il caso di Danielle Frédérique Madam, giovane atleta ventitreenne, originaria del Camerun ma da 16 anni in Italia (ancorché da 4 residente), e pur tuttavia non ancora in possesso della cittadinanza italiana“.

Fracassi ricorda i meriti sportivi della giovane atleta “è sportiva di assoluto valore e può già vantare tre titoli nazionali di lancio del peso nelle categorie giovanili, oltre a un attaccamento spiccato e più volte manifestato nei confronti dei colori azzurri“.

“Da qui la richiesta della cittadinanza italiana, in virtù degli eminenti servizi resi al Paese e per l’eccezionale interesse dello Stato che ne discende, conclude la sua lettera il primo cittadino.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.