×

Coronavirus Lazio, allarme per pendolari che arrivano dalla Campania

Condividi su Facebook

Il coronavirus non ferma la sua corsa in Campania e c'è allerta anche per i molti pendolari che ogni giorno raggiungono il Lazio

Coronavirus Lazio pendolari Campania

I nuovi dati della diffusione del coronavirus in Italia non lasciano ben sperare: solo nella giornata di ieri, 8 ottobre, si sono infatti registrati 4.458 casi, con un incremento del 21% rispetto alle 24 ore precedenti. Cresce anche l’Rt, indice di trasmissione del virus, in tutte le regioni e con picchi in determinati territori che lasciano intendere che la situazione sia prossima all’essere fuori controllo.

Ci si riferisce in particolar modo alla Campania che, solo ieri, ha registrato un +758 alla voce nuovi positivi di cui ben 448 nella provincia di Napoli. Pochi inoltre i tamponi effettuati, solo 9.925. Il Lazio per interderci ne ha effettuat 13.333 in 24 ore, la Lombardia 22mila. La situazione mette allerta naturalmente le Regioni vicine, in particolare il Lazio dove ogni giorno sarebbero almeno 10mila i pendolari che arrivano dalla Campania per ragioni di lavoro. 

LEGGI ANCHE: Coronavirus, De Luca alla Protezione Civile: “Mancano medici e infermieri”

Coronavirus Lazio, paura pendolari della Campania

Nello specifico sono molti coloro che raggiungono Roma o le altre città laziali per svolgere attività lavorativa e poi tornare nella loro residenza in Campania. Spesso e volentieri si tratta di docenti e personale scolastico che affronta quotidianamento il viaggio sul treno regionale. C’è dunque una situazione da tenere sotto strettissima osservazione e non è da escludere che nei prossimi giorni possano prendersi delle decisioni nette in tal senso, andando magari a modoficare i regolamenti previsti per i viaggi in treno. 

L’obiettivo generale deve essere quello di evitare che l’Rt arrivi a 1,5.

È questa la soglia prevista dal Cts e dal governo per valutare l’introduzuone di nuovi interventi. In riferimento ai territori di cui si è fin qui parlato, colpisce il caso di Latina. La città pontina, fin qui a bassissima incidenza di casi, è da giorni alle prese con numerosissimi contagi tanto che il presidente delle Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha disposto che vengano applicate delle nuove restriuzioni. Una sorta di mini lockdown, una prova, per molti, di quello che potrebbe avvenire in tutta Italia.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.