×

Valanga sul Monte Bianco: almeno due sciatori feriti

Condividi su Facebook

Sarebbero due gli sciatori travolti e feriti da una valanga staccatasi sul Monte Bianco: sono in corso le operazioni di soccorso.

Valanga Monte Bianco

Paura ad alta quota sul Monte Bianco, dove una valanga ha travolto e ferito almeno due sciatori. L’incidente è avvenuto a 3.330 metri di quota. Attualmente, sono in corso le operazioni di soccorso, ma stando alle prime valutazioni, i due uomini verserebbero in “condizioni gravi“.

I soccorittori stanno verificando l’eventuale presenza di altri uomini sul versante, presumibilmente coinvolti.

Valanga sul Monte Bianco: coinvolti sciatori

Il dramma è avvenuto nella mattina di domenica 11 ottobre. Nella zona di Toula, sul Monte Bianco, una coppia di sciatori sarebbe stata travolta in pieno dalla valanga. Stando a quanto fornito dal Soccorso Alpino Valdostano, la placca di neve si sarebbe staccata dal Canale dei tedeschi, a 3.300 metri di quota. Sono attualmente in corso le operazioni di soccorso e monitoraggio per appurare l’assenza nel coinvolgimento di altre persone.

Secondo quanto riportato dalle prime dichiarazioni, i due sciatori verserebbero in gravi condizioni.

Il video virale della valanga

Il fatto che nell’evento siano stati coinvolti due sciatori, presumibilmente esperti, fa pensare all’alto rischio di valanghe, favorito anche dal riscaldamento anomalo dei giorni scorsi.

Soltanto nel mese di settembre, era diventato virale il video di una valanga staccatasi dal versante francese del Monte Bianco, nei pressi del Col du Midi. Ripresa dal fotografo amatoriale Philippe Nicollin, aveva colpito per la veemenza della slavina, insieme alla nube che aveva generato. In quel caso, lo spavento era stato solo a distanza, poiché nessuno era stato coinvolto. Eppure, il rischio era alto, perché la zona è molto frequentata dagli alpinisti grazie all’utilizzo della funivia.

Secondo gli esperti, le abbondanti precipitazioni, unite al caldo anomalo, favorirebbero l’insorgere di questi fenomeni estremi. Le placche di neve fresca, infatti, sono più soggette a staccarsi provocando slavine.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.