×

Festa abusiva in provincia di Treviso: 500 ragazzi senza mascherina

Condividi su Facebook

Quasi 500 i ragazzi sorpresi in un locale dall'arrivo della Polizia a una festa abusiva a Villorba: tutti mandati a casa con una multa in tasca.

in foto un mezzo della Polizia locale di treviso

Alle porte del locale Oxigen di Villorba, in provincia di Treviso, nella notte tra domenica 11 e lunedì 12 ottobre, hanno bussato la Polizia ed i Vigili del Fuoco per un controllo della situazione che già da fuori sembrava non a norma.

Gli agenti si sono trovati davanti una festa abusiva.

Festa abusiva in provincia di Treviso

Circa 500 persone, età media 20 anni, erano ammassate all’interno della discoteca in violazione di tutte le normative sul controllo della pandeima da Covid. I clienti non osservavano le prescirzioni in materia di distanza interpersonale e mascherina. È stata decisa l’interruzione della somministrazione di alimenti e bevande oltre alla ciusura temporanea del locale, adottata come misura sanzionatoria e di prevenzione.

Il locale non è nuovo a contestazioni

L’azione di accertamento e prevenzione dei pericoli delle Autorità di Polizia intervenute non si sono arrestate al problema Covid ma hanno verificato anche tutti gli altri adempimenti relativi alla sicurezza nella gestione dell’attività. Sono stati trovati estintori scaduti e le uscite di sicurezza, come i percorsi di esodo, erano ostruite da materiale depositato. La cosa non potrà essere considerata indolore in quanto il locale era già stato sanzionato in precedenza proprio per le stesse mancanze ed ora il fatto è considerato come recidiva

Conseguenze penali

Oltre a ospitare un numero di clienti eccessivo rispetto alla capienza del locale, come ricalcolata per effetto delle disposizioni di contenikmento dell’infezione da Covid, era stata utilizzata anche una terrazza, non prevista nel procveedimento di autorizzazione del locale, e la stessa era priva dei dispositivi di sicurezza che si prescrivono in situazione simili. La multa in arrivo per i gestori è molto pesante ma le Autorità intervenute stanno valutado anche la possibilità di contestare ai gestori le violazioni delle norme penali eventualmente riscontrabili. 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.