×

Patente a punti: tutte le novità sul taglio via mail

Patente di guida: cambiano le regole sul taglio dei punti, che arriverà per via telematica.

Cambiano le regole sulla patente a punti: ora il taglio arriva per via telematica

Cambiano le norme sulla patente di guida a punti: il taglio arriverà attraverso una mail o attraverso l’App iPatente.

Pantente a punti: il taglio arriva via mail

Addio alle comunicazioni mediante numero telefonico. L’Anagrafe nazionale degli abilitati alla guida invierà le notifiche ai diretti interessati via mail o sull’app dedicata.

Il fine della comunicazione è soltanto informativo, ma resta fondamentale per la consapevolezza di ogni automobilista. Ciò consente a chi sta per terminare i punti di cercare di recuperarli, oltre a guidare più prudentemente. Il servizio via mail si attiva attraverso registrazione sul Portale dell’Automobilista del ministero dove tutti possono scaricare un attestato, in formato pdf, con il saldo del proprio punteggio. In questo modo sarà, dunque, possibile conoscere le informazioni su tutte le variazioni avvenute, decurtazioni ed eventuali incrementi.

La nuova versione di iPatente, disponibile da luglio negli store digitali Apple, Google e Huawei, bypassa la mail a favore delle notifiche sul proprio smartphone, se abilitato.

Le parole del presidente Asaps

Così si è espresso in merito il presidente Asaps (Associazione amici polizia stradale), Giordano Biserni: “Sono novità molto importanti. Arrivano a seguito del decreto semplificazioni da parte del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”. Inoltre, cambiano anche le regole per la variazione di residenza: adesso occorre comunicare il trasferimento di residenza dell’intestatario di un veicolo.

Una volta esisteva l’aggiornamento della carta di  circolazione (oggi Documento Unico), che avveniva con il rilascio di un tagliando adesivo, che il cittadino doveva applicare sul documento di circolazione. Questo è stato sostituito dall’obbligo di richiedere unicamente l’aggiornamento dei dati contenuti nell’Archivio Nazionale Veicoli (ANV). Conseguentemente, la variazione di residenza viene ora registrata soltanto nell’ANV senza rilascio al cittadino di nessun tipo di attestazione/adesivo.

Contents.media
Ultima ora